Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Più di 20 000 deliziose ricette!

Collegati via Facebook Chiudi ricerca

Stupite i vostri bambini con le tortine tipo Camille fatte in casa

Di Debora Prevedello, 25/05/2016
Google Ads

Stupite i vostri bambini con le tortine tipo Camille fatte in casa
Tutti pazzi per le Camille
Chi non ricorda il sapore inconfondibile delle Camille, le famose tortine alle carote e mandorle? Personalmente, queste merende sono tra i ricordi più belli dell'infanzia, e probabilmente è cosi' anche per tantissimi altri giovani adulti di oggi. 
Sarà l'unione di carote e mandorle, molto apprezzata dai bambini, e la morbidezza dell'impasto, soffice senza risultare pesante, compresa la leggerezza, ad aver reso nel tempo sempre più celebri queste merendine.

Un po' di storia...
Le famose tortine vedono la nascita nel 1989 in casa Mulino Bianco: ecco perché sono le merendine dei giovani adulti di oggi. Fatte con farina di mandorle, carote e succo d'arancia, hanno tra i loro ingredienti dei componenti sani e naturali, che hanno saputo conquistare anche le mamme. Non è difficile comprendere il successo di queste merendine rispetto ad altri prodotti dello stesso marchio dedicati ugualmente alla merenda o alla colazione: carote, mandorle e succo d'arancia danno più fiducia rispetto a cioccolato, creme o confetture industriali di cui sono ripiene le merendine solitamente.  Complice anche la pubblicità delle Camille, tutti ce le ricordiamo e ricordiamo forse di aver pregato nostra madre di comprarcele, dato che "mamma sono sane, sono fatte con le carote"; 

Stupite i vostri bambini con le tortine tipo Camille fatte in casa
Fare le Camille fatte in casa è semplice, se avete la ricetta giusta 

Queste merendine sono semplici da preparare, golose e sane: prendete nota degli ingredienti (pochi e semplici) che vi servono, e mettetevi all'opera!

Ingredienti (per circa 10-12 tortine)
-250 g di carote
- 180 g di farina
- 130 ml di olio di semi
- Una bustina di lievito in polvere
- 200 g di zucchero
- 50 g di fecola di patate
- La scorza di 1 arancia non trattata
- 60 g di farina di mandorle (o di mandorle polverizzate)
- 1 uovo+1 tuorlo
- I semini ricavati da un baccello di vaniglia

Procedimento
Per preparare le Camille iniziate lavando bene le carote sotto l'acqua corrente, quindi sbucciatele; tritatele con un frullatore. Mettete in una ciotola le uova con lo zucchero, e quando il composto sarà montato a sufficienza unite anche le carote tritate. A parte, setacciate la farina, la fecola, la farina di mandorle ed il lievito. Mescolate bene, poi unite il mix di farina al composto di uova e zucchero. Aggiungete la scorza d'arancia e i semini ricavati dal baccello di vaniglia. Aggiungete anche l'olio e date una bella mescolata. L'impasto dovrà risultare molto morbido. Riempite con l'impasto 10-12 stampini di carta e versateci l'impasto delle Camille, riempiendo i pirottini a tre quarti. Fate cuocere in forno caldo a 180° per 20-25 minuti, fino a quando facendo la prova dello stecchino (se inserito al centro della tortina, dovrà uscirne completamente asciutto). Fate raffreddare le tortine prima di gustare.

L'ideale sarebbe mettere l'impasto dentro i pirottini di carta, inseriti a loro volta negli stampi in metallo per i muffins; in questo modo eviterete che le tortin si deformino in cottura, e vi assicurerete che mantengano delle forme regolari. 

Le Camille si conservano perfettamente per 2-3 giorni, chiuse in un contenitore ermetico. Ricordate che non hanno conservanti, quindi vanno consumate in breve tempo. 


Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Come tagliare una carota come uno chef ?

La tecnica per tagliare una carota come uno chef, tre tagli differenti, spiegati dal nostro Chef Damien. Vorreste imparare come effettuare i tagli che realizzano gli chef, per ottenere delle carote tagliate come un professionista ? Seguite i consigli del nostro chef.

Commenta questo articolo

15 dolci che vi faranno innamorare delle ciliegie I 10 migliori outfits per chi non sa abbinare i colori