Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Più di 20 000 deliziose ricette!

Collegati via Facebook Chiudi ricerca

L'intervista di Roberta Paris



Intervista realizzata da Valentina Intervista realizzata da Valentina

Abbiamo intervistato Roberta Paris!

Visita il blog: The Dreaming Seed.


Scopri il suo profilo



Ciao Roberta Paris, raccontaci...


Cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog ?


Alla base della decisione di aprire un blog non c'è stata una vera e propria riflessione, direi che è nato da sè, spontaneamente. E' stato un gesto impulsivo, non riflettuto, non mediato, nato dalla voglia di condividere i miei pensieri e le mie storie (culinarie e non) e dal desiderio e dalla curiosità di vedere "come funzionava" un blog visto da dentro, e non più solo da fuori, da lettrice.

Come è cominciata la tua storia d'amore con la cucina ?


La mia storia d'amore con la cucina è vecchia, e mi accompagna da quasi tutta la vita.
Come accade per molte altre persone che si appassionano al cibo, nasce nelle cucine delle nonne, delle mamme, delle zie, dalle manine di una bambina che impastano copiando i gesti saggi e sapienti, dal profumo dei ricordi, dai vapori di una pentola che sobbolle.......
Esplode poi ai tempi dell'università, quando provvedere ogni giorno ai propri pasti diventa necessario, e pensare di farlo con cibi pronti sembra un'eresia. Da allora non ho mai più smesso di cucinare, anche solo per me!

Cosa ti seduce in una ricetta ?


In una ricetta non mi seducono le forme costruite, gli ingredienti astrusi, le cotture complesse. Il cibo per me è amore, e come tale deve essere immediato e alla portata di chiunque, dunque di una ricetta mi colpisce la semplicità, l'originalità di un accostamento inaspettato, quel tocco che rende un piatto normale un piccolo colpo di genio.

Cosa hai voglia di condividere con i tuoi lettori attraverso le pagine del tuo blog ?


Proprio ieri sono incappata in una frase di B. Disralei che trovo bellissima: "Il regalo più grande che puoi fare ad un'altro non è condividere le tue ricchezze ma fargli scoprire le sue". Ecco, mi piacerebbe che attraverso il mio blog i miei lettori scoprissero che cucinare è facile, che lo può fare chiunque, che The Dreaming Seed li incoraggiasse a mettersi alla prova e scoprire i loro talenti nascosti, in cucina sì, ma anche nella vita....del resto le due cose vanno a braccetto, no?

Qual è la più bella esperienza che hai fatto grazie al tuo blog ?


Il blog mi ha regalato tante soddisfazioni inaspettate ed esperienze meravigliose, ma senza dubbio quella davvero indimenticabile è il grande raduno di blogger avvenuto ad aprile scorso a Roma.
Un'idea nata da un dialogo qualunque tra sei blogger amiche e divenuta in breve tempo un evento imperdibile, che ha visto partecipare più di cento blogger da tutta Italia e persino dalla Svizzera.
Ognuna di noi partita da casa solo in nome dell'affetto che giorno dopo giorno, post dopo post, commento dopo commento si era creato tra noi.
E dare un volto e un sorriso a quelle foto, e un abbraccio in carne ed ossa a quegli abbracci virtuali, è stato senza dubbio una delle 'esperienze più forti ed emozionati della mia vita!

Cosa non useresti mai nella tua cucina ?


Si dice "mai dire mai", ma il mio impegno quotidiano è quello di evitare più possibile cibi pronti e limitare al massimo il consumo di alimenti di importazione che implichino un'agricoltura intensiva a danno dell'ambiente. Tendo invece verso il cibo a chilometri zero, la valorizzazione dei produttori locali, l'agricoltura biologica e più in generale verso la consapevolezza della storia del cibo che portiamo in tavola ogni giorno. Senza estremismi ma con la convinzione che saper scegliere giovi allo steso tempo alla nostra salute e all'ambiente in cui viviamo.

Qual è l'utensile culinario o l'ingrediente dal quale non ti separeresti mai ?


Tra gli utensili amo il cestello per la cottura a vapore e il minipimer, a pari merito! Tra gli ingredienti non potrei scegliere mai!!!

Qual è stata la tua più grande sfida culinaria ?


Sicuramente essere chef per un giorno in un ristorante della mia città.
Ma andò così bene, e fu così divertente, che dopo la prima volta è seguita la seconda, la terza, la quarta........

Per te cucinare è....


Per me cucinare è pace, è un momento di relax, di distacco dal mondo, meglio di un'ora di yoga.
Ma è anche comunicare, dire a chi mangia con me che ci tengo, che è importante, o magari che non sto bene, che sono stanca....è parlare il linguaggio più semplice, più immediato, più ancestrale dell'essere umano.

Un'ultima parola o un messaggio per i nostri lettori ?


Amatevi, coccolatevi, cucinatevi qualcosa di buono, anche se siete stanchi, anche se siete tristi, anche se vi sentite soli....è una delle coccole più belle e più sane che vi possiate fare! E non ci vuole nemmeno così tanto......



Grazie Roberta Paris per aver risposto alle nostre domande. A presto!
Articolo Pubblicato da Valentina - 26/09/2013



Se sei un blogger o uno chef, se lavori nel settore alimentare o hai un sito web sulla cucina e l'alimentazione e desideri condividere le tue ricette con la nostra community, per favore contattaci!
Saremo lieti di valorizzarti sul nostro sito.

Commenta questo articolo

Dalle parole e dal blog di Roberta traspare tutto il suo essere , la sua passione per il cibo genuino e sano, la sua immensa gentilezza, la sua cultura, insomma il suo essere unica.

Commentato da

Ragazze, grazie di cuore a tutte voi, avere delle lettrici e amiche così affezionate e così belle è una delle cose più gratificanti del mondo!!!
Vi abbraccio forte!!!

Commentato da

m4ry

Grazie Roby :)
Sei bella !

Commentato da

Roberta è tra le foodbloggers più amate perchè dalle righe del suo blog traspare il suo amore per il cibo, per la cucina, per le amicizia e, in generale, per tutto ciò che fa.
Solo "Chef per un giorno"..? bhè fossi il ristorante, l'avrei subito ingaggiata?
Mi piace tanto di lei, al di là dei suoi post sempre intensi, mai banali e soprattutto scritti con il cuore (il che fa la differenza nel mondo del web), anche la sua scelta etica nel modo di cucinare.
Mi sono comossa nel passo delle soddisfazioni poichè ero con lei a Roma.. in quell'evento unico e immermorabile..
Questa frase dovrebbe essere incorniciata:
"Amatevi, coccolatevi, cucinatevi qualcosa di buono, anche se siete stanchi, anche se siete tristi, anche se vi sentite soli....è una delle coccole più belle e più sane che vi possiate fare! E non ci vuole nemmeno così tanto......"
Grazie per l'articolo e complimenti a Roberta!

Commentato da

ebbene donna meravigliosa io non ero presente al precedente incontro ma spero tanto di abbracciarti forte in un incontro futuro!

Commentato da

Una di quelle sei ragazze ti manda un bacio gigantesco...sei una donna meravigliosa!

Commentato da