Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Più di 20 000 deliziose ricette!

Collegati via Facebook Chiudi ricerca

L'intervista di Passioni & Curiosità



Foto profilo Intervista realizzata da Federica

Abbiamo intervistato Passioni & Curiosità!

Visita il blog: Passioni & Curiosità.


Scopri il suo profilo



Ciao Passioni & Curiosità, raccontaci...


Cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog ?


La voglia di avventurarmi in qualcosa di totalmente diverso da quello che era il mondo del mio lavoro.

Come è cominciata la tua storia d'amore con la cucina ?


La storia è cominciata forse fin da bambina. Io ero attratta da riviste che contenevano ricette di cucina; ricordo che arrivava a casa un settimanale e io per anni ho strappato, conservato e catalogato le ricette che trovavo, e non solo, anche le rubriche: arredamento, giardino, lavori a maglia e all’uncinetto, ricamo, lavori di cucito (es. qualche modello semplice di camicetta l’ho riprodotto). Ma alla fine adoravo aiutare mamma quando cucinava per noi soprattutto nei giorni di festa, significava pasticciare di tutto: pastiere, casatielli, zeppole, struffoli, biscotti, pane , freselle, lei usava un grande forno a legna e tutto ciò che usciva da quel forno aveva un sapore e un profumo unici, magici, inimitabili.
Io non riesco ad usare quel forno per svariati motivi ma riesco a riprodurre tutte le ricette della mia mamma e ovviamente faccio le aggiunte e le variazioni, che la mia fantasia mi suggerisce; poi mi cimento in ricette nuove inventate da me o stuzzicata da ciò che trovo curiosando un po’ qua, un po’ là. La gioia era grande in famiglia quando si facevano gli gnocchi (di farina) e soprattutto quando erano nel “tianiello” , cioè imbottiti, e cotti nel forno a legna.

Come definiresti la tua cucina ?


La mia cucina è semplice, perché prima di tutto riproduco le ricette di mamma, una persona semplice che aveva imparato da sua mamma; poi perché mi reputo una persona semplice quindi amo le cose semplici ma non banali.
Anche se adoro sperimentare cose nuove ho i miei limiti imposti dalla conoscenza che non ho, perchè i miei studi mi hanno condotto su una strada molto diversa, ma che molto ha a che fare con la fantasia e la creatività, anche se adesso vorrei fondere le mie due passioni, nel blog.

Hai recentemente realizzato una torta all'acqua meravigliosa! Puoi dare qualche consiglio a chi volesse prepararla? Segreti o astuzie da seguire?


La torta all’acqua me l’ha fatta apprezzare una zia molto cara, e con la quale adoro pasticciare come facevo prima con mamma. La sua semplicità, parlo della torta, ti stupisce , ma il sapore delicatissimo e la morbidezza ti conquistano più di un prodotto di alta pasticceria, perché soddisfano quella voglia di qualcosa di dolce senza darti poi eccessivi sensi di colpa, parliamoci chiaro ognuno o meglio la maggioranza di noi è tentato a mangiucchiare nella giornata dolcetti, una o più volte, poi ci guardiamo allo specchio a fine giornata e ci promettiamo: domani a dieta; poi non è più vero la mattina dopo. Io trovo che la torta all’acqua è il giusto compromesso; ma il bello è la sua versatilità perchè puoi farla: con farina integrale, oppure aggiungere farina di cocco, o ancora farina di nocciole o quello che più la fantasia suggerisce e diventa sempre nuova diversa ma più invitante.

Qual è la più bella esperienza che hai fatto grazie al tuo blog ?


Ho conosciuto persone; persone che ti offrono: consigli, sostegno, amicizia, e magari ti chiedono lo stesso in cambio o anche nulla; compagne di viaggio che come me cercano di reinventarsi perché magari i risultati che hanno avuto sino ad oggi non le soddisfano tanto. Nelle più svariate situazioni, se ci soffermiamo a leggere tra le righe, troviamo scritta la parola “coraggio”, di ricominciare, di tentare, di rimettersi in gioco o semplicemente di cominciare.

Nel tuo blog dedichi uno spazio molto interessante ed originale al giardino. Come nasce il tuo amore per il giardinaggio e come unisci questa passione con la cucina?


Questa è un’altra passione che mi è stata trasmessa dai miei genitori. Noi abbiamo sempre avuto un grande giardino di cui si prendevano cura i miei genitori, io…. guardavo!
Poi sono venuti a mancare i miei genitori e io, guidata dal loro amore, lo curo come facevano loro. Questo è stato il secondo anno che ho potato tutti gli alberi che ci sono e vi assicuro che sono tanti, ma la soddisfazione che si prova a guardare un albero potato, che rifiorisce e poi ci dà tanta frutta, è quasi come veder nascere un figlio. Come faccio a sapere come potare mi chiedono tutti? Arrivo con le forbici quelle grandi da giardiniere, mi fermo guardo l’albero come se gli chiedessi: dove vuoi che ti sistemi? Comincio e sento come qualcuno che mi guida e alla fine lo guardo e dico: visto che bel lavoro che abbiamo fatto? E’ l’amore che ci deve guidare nel curare la natura, l’ammalato, la casa, la famiglia, la cucina.
Dimenticavo, con la frutta che raccolgo, oltre a mangiarla, ci faccio marmellate, torte, succhi e quant’altro, ecco come unisco la passione per il giardino con la passione per la cucina!

Qual è l'ingrediente dal quale non ti separeresti mai ?


Una mia amica, mi prende in giro e dice che io compro e uso uova in quantità industriali, beh, io so che dove ci vogliono le uso, non credo in eccesso.
Al momento non saprei dire quale ingrediente ritengo indispensabile, dal quale non mi separerei, forse questo fa capire che sono una principiante, o fa capire che tutti gli ingredienti sono fondamentali nella ricetta in cui servono; ma ripensandoci forse un ingrediente c’è, ed è quello serve sempre in tutto quello che si fa: l’AMORE.

Qual è stata la tua più grande sfida culinaria ?


Riuscire a preparare gli gnocchi di farina in modo più veloce di mia mamma e avere la sua approvazione e godere nel gustare la sua meraviglia.

Per te cucinare è....


Rilassarmi non pensare e sperare che quello che sto pasticciando piacerà ai miei altrimenti …… chi li sente!

Un'ultima parola o un messaggio per i nostri lettori ?


Quando si è ispirati seguire l’ispirazione perché non si sa mai dove potrà portarci. Per questo in una precedente intervista mi sono autodefinita “ottimista folle” e per questo il mio motto è Provare e Riprovare per Imparare e Divertirsi.



Grazie Passioni & Curiosità per aver risposto alle nostre domande. A presto!
Articolo Pubblicato da Federica - 15/07/2014



Se sei un blogger o uno chef, se lavori nel settore alimentare o hai un sito web sulla cucina e l'alimentazione e desideri condividere le tue ricette con la nostra community, per favore contattaci!
Saremo lieti di valorizzarti sul nostro sito.

Commenta questo articolo