Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Più di 20 000 deliziose ricette!

Collegati via Facebook Chiudi ricerca

L'intervista di Patrizia Esposito-Mirtilla



Intervista realizzata da Federica Intervista realizzata da Federica

Abbiamo intervistato Patrizia Esposito-Mirtilla!

Visita il blog: AngoloCottura.


Scopri il suo profilo



Ciao Patrizia Esposito-Mirtilla, raccontaci...


Cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog ?


In realtà è stata opera di mio marito, 7 anni fa conducevo con lui una trasmissione Podcast, PubCastItalia appunto, in cui avevo un piccolo spazio dedicato alla realizzazione di cocktail ed appetizer,i nostri ascoltatori hanno chiesto uno spazio in cui"visualizzare"le ricette ed ecco che nasce il blog...a cui segue la trasmissione podcast AngoloCottura, di breve durata .
Con la nascita del mio"piccolo chef"il tempo e le creatività che dapprima dedicavo al podcast andavano sempre piu'scemando,il blog era molto più semplice da seguire.

Come è cominciata la tua storia d'amore con la cucina ?


Io sono napoletana DOC, D'int O Core,noi impariamo prima a "Friggere eppoi a camminare", e la mia grande insegnante in cucina è stata la mia nonna.
Con due genitori che lavorano ed una nonna bravissima ai fornelli il passo dall'amore teorico a quello pratico per la cucina è stato brevissimo.
La cucina per me è convivialità, un modo semplice per dimostrare l'amore che provo per le persone a me care.
Una valvola di sfogo quando sono nervosa, un modo per rilassarmi quando mi sento felice e particolarmente creativa.

Come definiresti la tua cucina ?


I piatti che propongo nel mio blog sono quelli che presento in tavola alla mia famiglia, non realizzo piatti o monoporzioni per il blog.
La cucina che propongo e'verace, reale, si sente e vede molto la mia impronta partenopea, per i colori dei miei piatti, per gli ingredienti che utilizzo.
Cerco di portare avanti una cucina semplice, con prodotti di stagione e Km0, una battaglia ardua perchè ormai siamo abituate a trovare alimenti di ogni genere sempre disponibili nei grandi ipermercati.
Anche le foto dei miei piatti...sono molto basic!
Davvero,io ho molta stima ed invidia per chi riesce a sistemare set fotografici e fare scatti meravigliosi...io lotto per tenere lontani marito e figli dal piatto quando faccio le foto.
La frase più ricorrente a tavola? "Mamma possiamo mangiare o devi fare foto?"

Perché hai scelto il nome « Angolo cottura » come titolo del tuo blog? Questo titolo ha un significato speciale per te?


Chi entra nel mio blog entra in un angolo di casa mia, un angolo della mia cucina, ed ecco che nasce AngoloCottura.
Quel piccolo o grande angolo che, a pensarci bene,non manca in nessuna casa, in nessun focolare.
Grande o piccola che sia, in ogni casa c'e' un AngoloCottura.
Il nick con cui firmo le ricette e sono conosciuta in rete è Mirtilla, legato alla mia passione per mirtilli e frutti di bosco, e per il colore,moooolto pink che ha contraddistinto il mio blog nei primi anni di vita.

Qual è la più bella esperienza che hai fatto grazie al tuo blog ?


Ho avuto la fortuna di farne molte,sempre a livello amatoriale perchè non sono uno chef, non sono una giornalista...solo una mamma, donna,impiegata,che porta avanti una sua passione.
Nel 2008 la mia prima intervista, tutta telefonica, pubblicata sull'allegato dell'Eco di Bergamo,Cover.
Poco dopo sulla rivista Limoni, e da pochissimo ho partecipato alla prima edizione di MasterFoodie, un cooking dedicato alle blogger siciliane....essere selezionata,partecipare cucinando a fianco di chef professionisti,conoscere e condividere con altre 4 blogger l'emozione e la trepidazione di quest'esperienza..e'stato magnifico!!

Nel tuo blog proponi diverse ricette legate alla tradizione culinaria napoletana e siciliana. Cosa ti piace di più di queste due cucine?


Da buona napoletana,le ricette della mia terra che amo infinitamente,le conosco bene,e se non le conosco cerco,studio e provo!!
Da 11 anni vivo a Palermo,mio marito e'palermitano e per amore l'ho seguito,la cucina siciliana..in prima battuta può sembrare simile a quella napoletana,ma credimi non lo è affatto!!!
Alle amatissime sarde palermitane noi napoletani preferiamo la cugina nobile,l'alice.
La ricotta ,qui amatissima e buonissima, viene proposta nei dolci sempre "a crudo", per noi napoletani e'impensabile...uno dei nostri dolci piu'amati,la Pastiera, prevede un grande uso di ricotta..che viene pero' cotta.
La Parmigiana di Melanzane...due modi di cucinare e proporre lo stesso piatto,con risultato finale completamente differente.
L'agrodolce...questo sconosciuto,...potrei continuare all'infinito.
C'e' pero'qualcosa che accomuna queste due cucine, le radici povere, popolari e popolane.
L'esaltazione dei sapori veri e genuini, poche salse d'accompagnamento...ogni piatto puo'diventare portata unica,dall'antipasto al contorno.

Qual è l'utensile culinario o l'ingrediente dal quale non ti separeresti mai ?


Io non uso robot o planetarie, non cucinerei io in quel caso..
Amo sporcarmi le mani,unico lusso tecnologico(?) che mi concedo e'il frullino elettrico...anche se preferisco la classica frusta.
E' da questa che non mi separo mai...si,la uso sia per battere le uova della frittata che per montare la panna.
Ed i pennelli,uso molto anche quelli, con setole non in silicone,amo giocare con i miei piatti.

Partecipi molto spesso a dei concorsi culinari dedicati ai food bloggers. Qual'é il tuo segreto per convincere il pubblico degli amanti della cucina?


Non partecipo spessissimo,ci provo,ma sono dell'idea che le cose ed i progetti che si intende seguire bisogna farlo al meglio,quando intuisco che non posso dedicarmi totalmente e serenamente,mi faccio da parte.
Io non devo convincere nessuno, ma se riesco a far "venir fame" meglio...!!!
La piu'grande soddisfazione sono i commenti di chi mi segue,le mail in cui chiedono consigli o idee.
Il mio blog è seguito anche da molto vegetariano e celiaci,nonostante io non proponga direttamente nessuna delle due cucine, mi contattano via mail e vediamo insieme che alimenti sostituire per un piatto ad hoc.

Per te cucinare è....


...stare bene con me stessa, giocare, stupire, imparare.
Coinvolgere in questo gioco chi amo...e'bellissimo cucinare con i propri figli e vedere come si divertono semplicemente sporcandosi le mani, come restano stupiti da quello che creano..perchè prendono coscienza di avere"creato"davvero qualcosa.

Un'ultima parola o un messaggio per i nostri lettori ?


La storia della nostra terra si e'sempre svolta ai fornelli,20 regioni piene di sapori,colori e profumi....che ricchezza!!
In questo grande periodo di crisi molti riscoprono i piaceri dei sapori di casa, il ritorno ai piatti che ci sono da sempre, ma che spesso vengono accantonati per mode e cucine alternative che non lasciano alcun segno.
Nel mio blog c'e' di tutto,una cucina che mi rappresenta, che segue i miei sbalzi di umore, i miei momenti creativi..ed anche quelli meno...il tutto condito da un pizzico di ironia,e molta molta passione



Grazie Patrizia Esposito-Mirtilla per aver risposto alle nostre domande. A presto!
Articolo Pubblicato da Federica - 30/04/2014



Se sei un blogger o uno chef, se lavori nel settore alimentare o hai un sito web sulla cucina e l'alimentazione e desideri condividere le tue ricette con la nostra community, per favore contattaci!
Saremo lieti di valorizzarti sul nostro sito.

Commenta questo articolo