Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

LASAGNE ALLA BOLOGNESE

Di

Le lasagne alla Bolognese sono un piatto tipico della gastronomia dell’Emilia Romagna. Sono conosciute a tal punto che sono diventate un simbolo della cucina italiana nel mondo. La storia di questa buonissima ricetta affonda le sue radici nell’età Romana. Consistevano in alcune strisce di pasta tagliata a quadrotti più o meno regolari, cotti in pentola o sulla piastra e conditi con legumi e formaggio. Per molti secoli ancora, le lasagne rimasero quelle inventate dai Romani e venivano chiamate “lasana” o “lasanum” che stava a significare “vaso, recipiente”. Questo fino al XIV secolo, quando Francesco Zambrini scoprì per la prima volta che quelle strisce di pasta potevano essere lasciate intatte ed addirittura si potevano creare degli strati da farcire con il formaggio. A testimonianza di questa scoperta, Zambrini riportò la ricetta nel suo libro di cucina e, a quanto pare, ebbe un enorme successo visto che da quel giorno le lasagne furono a strati. Non si sa esattamente come si è passati da questa primitiva lasagna alla lasagna alla Bolognese. Nel corso del tempo, le lasagne divennero un piatto molto popolare ed amato, grazie anche ad alcuni ristoranti Bolognesi che iniziarono a farle conoscere alla loro clientela agli inizi del 900. Ma sicuramente, la consacrazione definitiva di questo piatto, si ha nel 1935 quando Paolo Monelli lo cita nel suo libro il “Ghiottone errante”.

Vota per questa ricetta 0/5 (0 Voti)

Ingredienti

  • 500 g di lasagne
  • 200 gr Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 1 kg circa di besciamella
  • Per il ragù alla bolognese:
  • 1 carote
  • Una spolverata di pepe
  • 1 cipolla
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • 1 bicchiere di lattei
  • 50 gr di burro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • Sale q.b.
  • 100 gr di pancetta (tesa o arrotolata)
  • 250 gr di carne bovina: polpa di manzo tritata
  • 250 gr di carne di suino tritata (coscia)
  • 250 ml di brodo di carne
  • 250 ml di pomodori passata (oppure 30 gr di triplo concentrato)
  • 1 costa di sedano

Informazioni

persone 6
Difficoltà Media
Tempo di preparazione 20minuti
Tempo di cottura 60minuti
Costo Medio

Tappe di preparazione

Tappa 1

Preparate il brodo di carne. Lavate e tritate cipolla, carote e sedano. Fate soffriggere il trito in un tegame, insieme all’olio e  al burro. Tritate finemente la pancetta e dopo qualche minuto, aggiungetela nel tegame. Fate rosolare a fiamma vivace. Aggiungete il vino rosso e fatelo evaporare. Aggiungete la passata (o il concentrato di pomodoro disciolto in poco brodo),  il brodo, il pepe ed un pizzico di sale. Lasciate cuocere a pentola semicoperta per almeno 2 ore mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo il brodo rimasto e infine il latte. Mentre il vostro ragù cuoce, preparate la besciamella (vedi ricetta). Una vola pronto il ragù, fate preriscaldare il forno a 160° ed iniziate ad assemblare le vostre lasagne. Imburrate una teglia rettangolare, stendete un paio di cucchiai di ragù e foderate il fondo con la pasta. Coprite con qualche cucchiaio di besciamella. Coprite con abbondante ragù e una spolverata di parmigiano reggiano. Coprire il tutto con altra pasta. Procedete nello stesso modo per realizzare gli altri strati. In un pentolino mischiate il ragù con un po' di besciamella e versate questo composto sopra tutti gli strati. Spolverizzate con abbondante parmigiano reggiano. Infornate in forno statico preriscaldato a 150° per almeno 50-60 minuti, controllando ogni tanto la cottura. Le lasagne saranno pronte quando avranno assunto un bel colorito ed una crosticina dorata.  Una volta pronte lasciatele raffreddare per 10 minuti, quindi tagliatele nella teglia e servite ancora calde.

Per conferire più sapore la carne deve essere per metà di manzo e per metà di maiale.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenta questa ricetta

Zuppa di cipolle Croque monsieur