Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Pucce salentine

Di

Ragazze anche oggi voglio proporvi un’ottima ricetta per preparare un piatto salentino, che vi piacerà sicuramente tanto. Le pucce pugliesi o salentine che dir si voglia.
La puccia altro non è che un pane con le olive nere dentro. E’ molto saporito e al mio paese, c’è l’abitudine di mangiare questo pane, la sera della vigilia dell’ Immacolata, cioè l’8 dicembre. A dir la verità, ormai è diventato un ottimo amico delle nostre tavole, infatti viene servito in tutto l’arco dell’anno, ma la tradizione voleva che fosse consumato solo in quella serata.
Cercherà di farvi entrare pian piano nella cucina e nella tradizione salentina, per farvi gustare i nostri sapori e i nostri piatti.

Vota per questa ricetta 3.1/5 (300 Voti)
Pucce salentine 1 Foto

Ingredienti

  • Allora per prima cosa ecco gli ingredienti di cui abbiamo bisogno per preparare il nostro impasto.
  • 250 gr di farina 00
  • 250 gr di farina di semola
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 100 ml di latte
  • 1 bustina di lievito di birra
  • 2 due cucchiaia di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 8 gr di sale
  • Olive nere

Informazioni

Difficoltà Media
Tempo di preparazione 15minuti
Tempo di cottura 25minuti
Costo Medio

Tappe di preparazione

Tappa 1

Una volta presi i nostri ingredienti possiamo iniziare pure a preparare il nostro impasto.
Prendiamo un contenitore e mischiamoci dentro le due farine, subito dopo divideremo la farina ottenuta in due contenitori, in quantità uguale, cioè 250 e 250 gr.
Vi chiederete come mai vi faccio dividere la farina in due parti uguali, perché in una ci scioglieremo il lievito e nell’altra il sale. Come mi diceva sempre mia nonna, da cui ho imparato questa ricetta, il lievito e il sale durante l’impasto non si devono mai unire da soli, ma devono essere impastati in due composti diversi e poi uniti. Praticamente vanno impastati singolarmente e poi uniti tra loro, questo perché il sale bloccherebbe da subito l’effetto del lievito.

Tappa 2

A questo punto riscaldiamo un pochino l’acqua e il latte insieme, ma devono essere tiepidi, se no rischiamo di non far avviare la lievitazione. Anche in questo caso divideremo questo liquido in due bicchieri diversi. In uno scioglieremo il lievito di birra, io preferisco quello secco in bustina ma va bene anche quello fresco a cubetto, con 2 cucchiaini di zucchero, per attivare la lievitazione, e nell’altro bicchiere scioglieremo il sale

Tappa 3

Ora prendiamo i nostri due recipienti con la stessa quantità di farina all’interno e in uno impasteremo la farina con il lievito e nell’altro impasteremo la farina con il sale. Aggiungeremo ad entrambi i recipienti 2 cucchiai di olio di oliva e amalgamiamo il tutto, fino ad ottenere due impasti che siano morbidi e che devono un po’ appiccicarsi alle nostre mani. Ora possiamo finalmente unire i due composti in uno solo e continuare ad impastare per circa 2-3- minuti. fatto ciò prendiamo uno strofinaccio umido e con esso copriremo il nostro recipiente e metteremo il composto a lievitare per almeno 2-3 ore.

Tappa 4

Dopo le 2-3 ore prendiamo il nostro composto e ci aggiungiamo le olive nere, impastando un’altra volta il tutto, in questo modo si riattiverà la lievitazione e lo lasceremo riposare per un’altra ora.
Preriscaldiamo il nostro forno, non a ventilato, ma tradizionale, a 200° e su una teglia mettiamo un po’ di carta forno. Prendiamo il nostro impasto e lo dividiamo a tante pagnottelle, ci possiamo aiutare con la farina per staccar la pasta dalle mani. Inforniamo il tutto per circa 15 minuti a forno tradizionale e 10 minuti a forno ventilato.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenta questa ricetta

Puccette ai pomodori secchi Puccette ai pomodori secchi