Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Come gestire la propria dispensa per non sprecare

Je gère mes stocks pour ne rien gâcher

La cattiva gestione dello stock di alimenti nella dispensa di casa è una fonte di spreco.
Se si tratta della dispensa di un ristorante lo spreco è ancora più drammatico.
Che peccato dover buttare via un prodotto che non è stato utilizzato, soltanto perché abbiamo comprato troppe cose d'impluso, senza pianificare bene la nostra spesa.
 

Ecco qualche trucco per gestire meglio lo stock di alimenti nella propria dispensa

Prima di andare a fare la spesa, fate l'inventario di tutto cio' che avete già e stilate la lista della spesa di conseguenza, segnando solo i prodotti che mancano e che avete davvero bisogno di acquistare.
Bisogna evitare il pigro riflesso di acquistare sempre gli stessi prodotti, che finiscono per accumularsi negli armadietti della cucina o nel frigorifero: alla lunga essi saranno fonte di spreco.

Periodicamente, fate una pausa tra una spesa e l'altra e divertitevi a cucinare solo con quello che avete.
Sarà un gioco divertente per dare spazio alla vostra creatività e per fare delle economie. Scorpirete un'insospettabile tesoro di prodotti nascosti nella vostra cucina e proverete una gran soddisfazione ad aver preparato un pasto intero senza aver dovuto fare la spesa.


Annotate quali sono i prodotti che finiscono più spesso nell'immondizia senza che li abbiate utilizzati: la soluzione per non sprecarli sarà semplicemente quella di non comprarli più visto che non ve ne servite.

Gestire i prodotti freschi

 Pour les produits frais

Verificate la data di scadenza e mettete in ordine i prodotti in frigorifero rispetto a quest'ultima: mettere i prodotti con una data di scadenza ravvicinata davanti a quelli che ne hanno una più lunga.
Incollate eventualmente un Post-it sui prodotti da consumare prima di una certa data in modo da ricordarvene.
Insegnate ai bambini a scegliere lo yogurt o il budino in funzione della sua data di scadenza, non solo del gusto.
Se la data di scadenza del latte per esempio, è molto ravvicinata, preparate subito un dolce per utilizzarlo, come ad esempio una crema, un risolatte o una panna cotta.

Gestire i prodotti secchi (pasta, frutta secca, spezie....)

Tutti abbiamo tendenza ad accumulare prodotti in cucina, semplicemente perché ne compriamo continuamente di nuovi senza aver prima verificato il nostro stock o semplicemente per paura che ci manchi qualcosa.
Purtroppo pero' anche i prodotti secchi hanno una data di scadenza e finiscono spesso con l'essere sprecati.
Per non parlare dei cibi "souvenir" che ci portiamo a casa dopo un viaggio, come quella bottarga o quella strana senape che sul posto ci sembravano indispensabili ma che una volta tornati a casa, dopo 3 anni sono ancora li, inutilizzati.
Come pure le spezie, vendute spesso in confezioni troppo grandi, delle quali viene consumato solo un decimo del loro peso.

La soluzione: per utilizzare il più possibile la pasta o il riso prossimi alla loro scadenza, approfittatene periodicamente per preparare timballi, arancini, pasta al forno e frittate di pasta.
Per le spezie, organizzatevi per comprarne insieme agli amici in modo da suddividervi le confezioni.
Per i cibi "souvenir" cucinateli subito, non appena tornate a casa dal viaggio durante il quale li avete acquistati: sarà la migliore occasione per prolungare a tavola l'atmosfera del luogo che avete visitato, prima di dimenticare tutto riprendendo il ritmo di vita abituale.

Gestire i surgelati e i prodotti congelati

Non crediate che il congelatore di casa sia un pozzo senza fondo nel quale accumulare cose indefinitamente.
Quando congelate qualcosa, pensate ad utilizzarla ei mesi che seguono per non rischiare di dimenticarvene e di dover buttare via tutto.
Fate una lista dei prodotti congelati e delle loro scadenze, da mettere nel congelatore o da appendere alla porta del frigo, come memorandum.
Per quanto riguarda i prodotti surgelati (quelli che compriamo al supermercato) anch'essi hanno una data di scadenza. organizzatevi quindi ogni tanto per preparare delle cene "svuota-congelatore" perché oltre a rischiare di sprecare i cibi congelati e surgelati perché se ne oltrepassano le date di scadenza, si rischia anche di sprecarli se manca la corrente.

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

I trucchi per fare delle economie in cucina Riciclo: ecco gli scarti quotidiani riutilizzabili in casa e in cucina