Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

7 trucchi per ridurre il numero di calorie del menù di Natale

Di,
Tribù Golosa

La cena della Vigilia, il pranzo di Natale e il cenone di Capodanno, oltre ad essere momenti conviviali da trascorrere i famiglia e con gli amici, sono occasioni per levarsi lo sfizio preparando e assaggiando tutti quei piatti e quei dolci che si mangiano una sola volta all'anno.
Ma per evitare di cominciare l'anno nuovo con 5 chili in più, possiamo mettere in pratica qualche trucco per ridurre il numero delle calorie durante le feste, senza per questo rinunciare al gusto.
Ecco 7 trucchi per i vostri menù di Natale senza troppe calorie.

Privilegiare il pesce e le carni bianche leggere

Per la cena della Vigilia, in molte regioni d'Italia è tradizione fare una bella frittura di pesce.
… E se quest'anno preparassimo il pesce in modo più leggero ? Esistono tante ricette raffinate e leggere per non rinunciare al tradizionale pesce della Vigilia. Per esempio, un bell'astice lesso, da accompagnare con una maionese leggera o con una salsina fatta con olio, soia, una spruzzata di limone o di lime, cipolla, salvia e rosmarino tritati, sarà un piatto più leggero della frittura e raffinato per festeggiare la Vigilia. Anche i gamberoni, da marinare in succo di agrumi e da cuocere alla griglia, vi permetteranno di fare bella figura a tavola senza troppe calorie.
Se amate la cottura al vapore, potrete realizzare ottimi scampi al vapore.
Per il pranzo di Natale, il cappone o il tacchino ripieno sono spesso irrinunciabili. In questo caso, rinunciate alla farcia che è molto calorica e preparate il cappone al forno o il tacchino senza farcirli. In questo modo non rinuncerete alla tradizione, riuscendo pero' nell'intento di ridurre il numero delle calorie.
Se invece vi piace innovare, optate per preparazioni più leggere, come gli involtini di tacchino, da farcire al esempio con gli spinaci.


Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo