Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Come lavare e sterilizzare le spugne 

Le spugne servono a lavare pentole, piatti e bicchieri delicati che rischiano di rovinarsi in lavatsovilgie. Ma sapete come si lava la spugna, per evitare che vi rimangano intrappolati troppi germi? Vi spieghiamo come fare.

Come si lava la spugna?

Come si lava la spugna?

Il metodo più efficace per lavare una spugna e sterilizzane la nascita di colonie di germi si basa sull'utilizzo di candeggina. Con la candeggina infatti, il 99,9% dei tre ceppi di batteri provenienti da tutte le nostre spugne di prova (scrub e cellulosa normale), verrebbe eliminato, secondo un uno studio basato dell'EPA per la sanificazione delle superfici di contatto non alimentari.

Ecco come preparare la vostra soluzione a base di candeggina:

Mescolare 3/4 di tazza di candeggina in un secchio d'acqua e immergervi la spugna per cinque minuti. Poi sciacquare abbondantemente 

Anche l'ammollo di cinque minuti in aceto a piena forza ha superato l'eliminazione del batterio del 99,6%; In ammoniaca a piena forza, il 97,0%. La lavatrice si è dimostrata meno efficace, uccidendo mediamente il 93,0% dei batteri.

Quando è il momento di gettare la spugna

Le spugne  non dureranno per sempre. Pulire le spugne settimanalmente e gettarle ogni due o tre settimane, a seconda della frequenza dell'utilizzo.

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

La pozione magica del benessere è a base di limone Come lavare e sterilizzare le spugne