Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

6 esercizi di stretching del piriforme per sciogliere il dolore alla sciatica ed alla schiena

La compressione del nervo sciatico da parte del muscolo piriforme causa un dolore molto diffuso: quelo della sciatica. Lasciate perdere farmaci e provate questi esercizi di stretching: sono miracolosi per ridurre il dolore naturalmente.

© kirstypargeter

La sciatica

Cio' che chiamiamo sciatica altro non è, in realtà, che un sintomo della sindrome del piriforme.
Quando il piriforme si irrigidisce finisce per comprimere il nervo sciatico provocando dolore nelle zone del gluteo, dell'anca, della parte posteriore della coscia fino ai piedi.

Spesso questo dolore si presenta alle persone che passano troppo tempo sedute (ad esempio in ufficio) o in seguito a sforzi fisici prolungati ed intensi.

Ne soffrono, pensate, ben il 40% delle persone, se ne fate parte v'interesserà sapere come è possibile curarla e stare meglio.


Mantenete la posizione per 30 secondi e poi cambiate gamba.

2. STRETCHING PIRIFORME IN PIEDI

Mantenete la posizione eretta per 30 secondi, poi cambiate gamba.
Se necessario aiutatevi con una sedia.


3. STRETCHING ADDUTTORI

Aprite delicatamente le gambe quanto più possibile, restando seduti per terra. Cercate quindi di sporgervi in avanti appoggiando a terra le mani ed i gomiti.
Mantenete la posizione per 20 secondi.



4. ADDUTTORI FARFALLA

Sedendovi per terra piegate le gambe unendo le suole delle scarpe. Poi incrociando le mani toccate entrambe le caviglie.
A questo punto abbassate le ginocchia quanto possibile e mantenete la posizione per 30 secondi.


5. ALLUNGAMENTO DEI FIANCHI

Mantenendo le mani e le ginocchia a terra, allineate con le spalle. Ora sollevate la gamba del lato dolorante mantenendo l'inclinazione del ginocchio.
Ora abbassatela e alzate l'altra gamba. Effettuate complessivamente 15 ripetute.


6. ALLUNGAMENTI LATERALI

Allungatevi sul fianco dolorante, formando una L con le gambe e allungando il braccio affinchè sostenga la testa. Mettete l'altra mano sul fianco e poi, lentamente, effettuate movimenti di apertura e chiusura delle gambe. Ripetete 15 volte e, dopo un recupero di 60 secondi, invertite la posizione e ripetete l'esercizio.

Qualora il dolore fosse troppo intenso e non risulti nessun beneficio sensibile da questi esercizi, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico per intraprendere un percorso terapaeutico adeguato.

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo