Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Più di 20 000 deliziose ricette!

Collegati via Facebook Chiudi ricerca

L'intervista di Roberta Cadorin (cobrizo)



Intervista realizzata da Federica Intervista realizzata da Federica

Abbiamo intervistato Roberta Cadorin (cobrizo)!

Visita il blog: cobrizo.


Scopri il suo profilo



Ciao Roberta Cadorin (cobrizo), raccontaci...


Cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog ?


Buongiorno Tribù Golosa, innanzitutto.
È iniziato nel 2008 come una sorta di diario e spazio di gioco e sperimentazione.
Non è un foodblog vero e proprio perchè le mie non son ricette classiche, ma solo idee, suggerimenti. È comunque anche una sorta di portfolio informale pure per il mio lavoro di illustratrice.

Come è cominciata la tua storia d'amore con la cucina ?


Credo semplicemente per curiosità e desiderio.
Non ho ereditato questo amore dalla mamma o dalla nonna, se è questo a cui forse si pensa, però da adolescente cucinavo già spessissimo per la mia famiglia.
Recentemente cucino meno, ma la cucina è sempre stata una forma di espressione e un modo per prendermi cura delle persone che amo.

Come definiresti la tua cucina ?


Una cucina semplice, davvero sana, con ingredienti stagionali e che evita soprattutto facili scorciatoie industriali. La sfida è cercare di renderla golosa per il palato, ma piacevole anche per l'occhio.
Apprezzo e cerco tendenzialmente di seguire, senza estremismi, gli insegnamenti della macrobiotica. Amo il suo pensiero secondo cui ogni cosa, in natura, possiede un'energia diversa: anche gli alimenti e i loro stili di cottura diventano dunque fondamentali da conoscere e gestire per il benessere e l'equilibrio.

Perché hai scelto il nome " Cobrizo" come titolo del tuo blog? Questo titolo ha un significato speciale per te?


Il motivo è banalissimo: fu semplicemente, nell'istante della registrazione, il nome che lessi su un mio tubetto di colore “emulsion extrafine” tonalità rame n. 201, definito anche copper, cuivre, kupfer e, appunto, cobrizo in spagnolo (vedi la foto dell'header).
Successivamente è diventato un nome a cui mi sono affezionata molto perchè in qualche modo credo rappresenti bene anche la mia anima mascolina.
Quello che più mi fa ridere è che col tempo qualcuno ha creduto che fosse addirittura il mio cognome o quello di mio marito!

Qual è la più bella esperienza che hai fatto grazie al tuo blog ?


È proprio l'esperienza della rete e delle sue potenzialità: dopo la maternità ho ricominciato a credere e a dedicarmi alle mie passioni e tutto è venuto di conseguenza.
Ora, quando mi commissionano e realizzo illustrazioni (di food, ma non solo), dico grazie anche a Cobrizo. :-)

Sbirciando il tuop blog mi sono accorta che il tuo blog è un tesoro di cultura: arte e cucina. Come riesci a legare queste tue due grandi passioni?


Non so darti una spiegazione razionale del legame che per me lega food ed illustrazione. Posso dirti però che il processo che inconsapevolmente seguo nel cucinare o disegnare è spesso molto simile. È ciò che vedo, tocco, annuso, sento a darmi il "la"...

Qual è l'ingrediente dal quale non ti separeresti mai ?


L'acqua e la curiosità. Per me sono indispensabili per cucinare ed illustrare.

Qual è il tuo sogno culinario nel cassetto?


Continuare a potermi nutrirmi del "mondo" e riuscire a tradurre a modo mio, in cucina e nel mio lavoro, quello che ho assimilato.

Per te cucinare è....


Sporcarmi, con piacere, le mani, come disegnare.

Un'ultima parola o un messaggio per i nostri lettori ?


Grazie!



Grazie Roberta Cadorin (cobrizo) per aver risposto alle nostre domande. A presto!
Articolo Pubblicato da Federica - 26/09/2014



Se sei un blogger o uno chef, se lavori nel settore alimentare o hai un sito web sulla cucina e l'alimentazione e desideri condividere le tue ricette con la nostra community, per favore contattaci!
Saremo lieti di valorizzarti sul nostro sito.

Commenta questo articolo