Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Non ci sono metodi migliori per pulire le fughe del pavimento

Le fughe sono una di quelle cose che non vorremmo mai pulire perchè sono difficili da pulire. Non bastano i normali prodotti che utilizziamo per pulire il pavimento e non basta l'olio fi gomito che pure fa miracoli. Servono soluzioni mirate

La mia cucina è sempre pulita, faccio attenzione a non lasciare tracce di cibo, a mantenere il pavimento pulito e a liberarmi regoilarmente della spazzatura.
Mi piace sentire e sapere di preparare cio' che io e la mia famiglia mangeremo in ambiente pulito e sicuro.

Tuttavia la perfezione non esiste e anch'io non lo sono di certo.
C'è qualcosa che so di tralasciare e che proprio non mi va mai di fare.

Si tratta di una di quelle cose un po' complicate, scomode e che non si riesce mai a fare come si vorrebbe: pulire le fughe tra le piastrelle!

Le fughe tra le piastrelle ovvero una missione impossibile

Lo sporco si accumula tra le fughe, il materiale sembra assorbirle e spesso lo noto quando guardo il mio pavimento.
Non basta pulire a fondo il proprio pavimento per rimuovere lo sporco e nemmeno tanto olio di gomito.

Serve qualcosa di più.

Un'arma segreta

Grazie ai consigli di un'amica ho scoperto 2 tecniche efficacissime per liberarmi finalmente di quello sporco.
Non ci potevo credere: finalmente ce l'avevo fatta e la mia cucina era davvero pulita!

Entrambi questi metodi sono efficaci e potreste utilizzarli indistintamente.

Vediamo il primo:

METODO 1
Per realizzarlo sono necessari:
- 3 bicchieri e 1/2 d'acqua calda
- 1/4 di bicchiere di bicarbonato di sodio
- 1/3 di bicchiere d'ammoniaca
- 1/4 di bicchiere d'aceto bianco distillato 

Prendete una bottiglietta spray e metettevi all'interno tutti gli ingredienti e miscelate bene.
Spruzzate poi la miscela direttamente sulle fughe e lasciate che agisca per un'ora circa.
Passato questo tempo utilizzate la parte ruvida di una spugna per rimuovere lo sporco.


Ed ecco il secondo:

METODO 2
Per realizzarlo sono necessari:
- bicarbonato
- acqua ossigenata

Combinate insieme bicarbonato e acqua ossigenata per formare una pasta, facendo attenzione che sia sufficientemente densa e non liquida.
Applicatela alle fughe e lasciate che agisca per 60 minuti prima di rimuoverla, insieme allo sporco, con la parte ruvida di una spugna.


Entrambi questi metodi sono semplici e vi lasciano ben poco da fare.
Vedrete che i risultati saranno immediati e che resterete soddisfatti!

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

Il trucco per ridare vita ad un'orchidea sfiorita Prepara questa quesadilla in versione pizza, originale e irresistibile