Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Eliminare la muffa dalla lavatrice: 2 soluzioni ecologiche e fai da te

Quando si tratta della lavatrice in tanti pensano che, lavaorando con acqua ad alta temperatura e detersivi sia uno dei posti più puliti della casa.
E credendo questo la trascurano, non eseguendo la normale manutenzione di cui ha bisogno per continuare a funzionare al meglio.

Quando si tratta della lavatrice in tanti pensano che, lavaorando con acqua ad alta temperatura e detersivi sia uno dei posti più puliti della casa.
E credendo questo la trascurano, non eseguendo la normale manutenzione di cui ha bisogno per continuare a funzionare al meglio.

Umidità e acqua sono nemici della lavatrice

Sembra un paradosso ma è proprio così: l'umidità e l'acqua residua e stagnant epossono giocare dei brutti scherzi alla lavatrice lasciando muffe e cattivi odori a perseguitare i nostri futuri lavaggi.

Componenti come le guarnizioni in gomma ed il cestello sono il bersaglio preferito e a cui dobbiamo indirizzare le maggiori attenzioni.
Regola numero 1: lasciate la lavatrice aperta dopo ogni lavaggio.

Pulire e disinfettare la lavatrice

Vi proponiamo 2 differenti soluzioni, entrambe ecologiche, che vi permetteranno di igienizzare a fondo la vostra lavatrice eliminando muffe e cattivi odori senza fatica. 

METODO 1 - ACETO DI MELE
Avrete bisogno di:
- 5 tazze d'acque (circa 1,2 litri)
- 1/2 tazza d'aceto di mele (equivalenti a circa 125ml)
- uno spruzzino
- un panno pulito

Iniziate scaldando l'acqua e, una volta raggiunta l'bollizione, aggiungetevi l'aceto di mele.
Dopo aver ben miscelato versatene un po' della miscela nello spruzzino.

Spruzzate quindi un po' della soluzione sulla guarnizione tra il cestello e l'oblo', lasciate agire qualche secondo e poi passate il panno per rimuovere le muffe che eventualmente si nascondevano.

Successivamente versate la soluzione che resta nel cassetto della lavatrice ed avviate un lavaggio con ciclo breve.
Al termine del ciclo, ricordate la regola numero 1?, lasciate l'oblo' aperto in modo che l'umidità all'interno si asciughi rapidamente.


METODO 2 - LIMONE E ACQUA OSSIGENATA
Avrete bisogno di:
- 6 tazze d'acque (circa 1,5 litri)
- 1/4 tazza di succo di limone (equivalenti a circa 60ml)
- 1/2 tazza d'acqua ossigenata (circa 120ml)
- una bacinella

- un panno pulito

Iniziate versando l'acqua nella bacinella, aggiungendo poi l'acqua ossigenata e il limone.
Mescolate bene al fine da ottenere una miscela omogenea.

Versate il prodotto sulle guarnizioni e sul tamburo interni e lasciate che agisca per 15 minuti circa.
In seguito passate il panno, rimuovendo eventuali muffe e la miscela.

Per procedere con un lavaggio profondo verstae il resto della miscela nel cassetto della lavatrice ed avviate un ciclo di lavaggio rapido.
Cosi' facendo disinfetterete le parti interne della lavtrice ed i tubi stessi.

Le proprietà disinfettanti e scrostanti del limone e dell'acqua ossigenata gioveranno molto alla vostra lavatrice.
E non dimenticate la regola numero 1: lasciate l'oblo' aperto dopo il ciclo di lavaggio, affinchè l'umidità evapori!

 

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Crema al limone: profumata, da spalmare sui biscotti!

INGREDIENTI:

 

  • La buccia di 1 limone BIO
  • 180 ml di succo di limone
  • 60g di zucchero
  • 3 uova
  • 180g di cioccolato bianco

 

PROCEDIMENTO:

Grattugiate la buccia di limone in una casseruola. Aggiungere il succo di limone, mescolare con una frusta manuale ed unire le uova; mettere la casseruola sul fuoco e fare cuocere a fuoco dolce, continuando a sbattere dolcemente con la frusta. Nel frattempo fate sciogliere il cioccolato bianco. Versate la crema al limone sul cioccolato fuso. Mescolate con una spatola affinché la crema sia ben liscia. Versate in un vasetto con la chiusura ermetica. Questa crema al limone di conserva in frigorifero per 4 giorni. 

Commenta questo articolo

Il maiale caramellato, un secondo piatto che ti conquisterà 8 modi naturali per rendere la tua casa super profumata