Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Castagne: come e quando consumarle quando sei a dieta

Le foglie gialle che cadono dagli alberi, la pioggia e il profumo delle caldarroste: è arrivato l'autunno. Ma come regolarsi con il consumo delle castagne quando si è a dieta? Niente paura...

Castagne e dieta? Si può

Castagne e dieta? Si può

Conoscere le proprietà dei frutti autunnali, in particolare delle castagne, può aiutare chi deve seguire un regime alimentare controllato per limitarne il consumo introducendole nei momenti più indicati. Anche se vengono considerate "frutti", riguardo alle castagne sarebbe più opportuno parlare di cereali per le caratteristiche nutrizionali simili, perciò è possibile sostituirle alla frutta con moderazione in quanto non apportano gli stessi nutrienti.

Le castagne hanno spiccate proprietà energetiche, indicate per chi pratica sport all'aperto e per prevenire sintomi da raffreddamento, inoltre hanno un ottimo contenuto di fibra che aiuta la motilità intestinale. Sono ricche di minerali come potassio, magnesio, fosforo, calcio e in parte ferro che aiutano a combattere la tipica stanchezza stagionale. La farina è indicata per chi è intollerante ai cereali.

100g di castagne crude apportano circa 150 calorie, ma consumare 100g di caldarroste equivale a introdurne circa 190 dato che vi è una consistente perdita di acqua, addirittura si sale fino a 287 calorie quando si parla di castagne secche. È quindi evidente l'elevato contenuto energetico che sicuramente può incidere negativamente se si sta seguendo una dieta.

Se dunque si desidera consumare questo prodotto conviene introdurre piccole porzioni in modo controllato ad esempio alla fine di un pasto, al posto di una porzione di frutta oppure considerarle una consistente merenda; completamente sconsigliate ai diabetici per il contenuto di saccarosio e a chi soffre di gonfiore addominale.


Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

Come preparare una crostata alla Nutella che rimane morbida anche dopo la cottura Dieta chetogenica e tiri giù 4 kg in 7 giorni: pro e contro