Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Perdi 4 kg mangiando frutta e verdura a volontà

Se desideri perdere peso, è necessario tagliare le calorie che si assumono quotidianamente. Ecco una dieta ipocalorica ma fresca e gustosa che ti permetterà di perdere senza sforzi eccessivi!

Dieta ipocalorica per perdere peso 

Dieta ipocalorica per perdere peso 

La dieta ipocalorica è una cura alimentare, che in quanto tale deve essere prescritta e valutata da un professionista qualificato.

Per seguire una dieta ipocalorica, si dovrebbe cominciare abolendo burro, gli alimenti confezionati e industriali, carni rosse e formaggi, fritti, dolci e insaccati. Quindi rimarrebbero cerelai, carne e pesce, uova, frutta e verdura, meglio se di stagione. Ovviamente, i requisiti fondamentali ed  della dieta ipocalorica rimangono: salubrità, educazione alimentare ed equilibrio nutrizionale. Il professionista deve sapere come plasmare il regime alimentare garantendo l'obbiettivo terapeutico e rispettando il codice deontologico professionale.

La capacità di interpretare tutte queste variabili (ma non solo) costituisce la differenza tra i vari professionisti e spiega il motivo per cui NON TUTTI i pazienti ottengono gli stessi risultati con lo stesso dietologo, e perché ognuno prediliga una certa dieta piuttosto di un'altra. 
Ad ogni modo, è necessario che la dieta inclmusa i giusti quantitativi delle seguenti vitamine. 

  • ferro (soprattutto nella donna gravida e in quella fertile),
  • calcio (soprattutto nell'anziano e nel bambino),
  • acidi grassi essenziali della famiglia ω-3 (soprattutto in chi NON consuma pesce),
  • vitamina B2 
  • folati
  • vitamina B12 (soprattutto nei vegani)
  • vitamina D 
  • fibre 

Tra le molecole/ioni più difficili da contenere/ridurre nella dieta ipocalorica riconosciamo:

  • acidi grassi saturii (soprattutto nei soggetti che condiscono col burro e non con l'olio),
  • colesterolo (soprattutto nei soggetti che fanno ampio consumo di uova, formaggi stagionati e frattaglie),
  • sodio (soprattutto nei soggetti che fanno ampio consumo di prodotti conservati),
  • zuccheri semplici (in tutte le diete ipocaloriche),
  • proteine (in tutte le diete ipocaloriche MA con maggior interesse quando sussiste una sofferenza epatica o, in certi casi, renale),
  • purine (solo in presenza di una malattia metabolica ereditaria che induca iperuricemia o gotta conclamata),
  • lattosio (nei soggetti intolleranti),
  • glutine (nei soggetti intolleranti).

In conclusione, dovendo fare una scelta "per la salute", suggerisco ai lettori di indirizzarsi verso professionisti qualificati e possibilmente specializzati nel dimagrimento degli obesi, oltre che nella cura delle malattie del metabolismo; meno diete alla moda e più consapevolezza!

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Gli spiedini di frutta più originali che ci siano, facilissimi!

INGREDIENTI: 

  • Anguria
  • Mirtilli
  • Bastoncini di legno per spiedini 

 

PROCEDIMENTO

Prendi uno stampino da biscotti e ritaglia delle stelline da alcune fette di anguria. Inserisci 5 mirtilli in uno stecchino di legno, e termina con una stellina di anguria. Procedi allo stesso modo fino a terminare tutti gli ingredienti. 

Infila gli spiedini sulla calotta dell'anguria, dalla quale gli ospiti si serviranno direttamente. 

Commenta questo articolo

Dieta di giugno: in forma per l'estate in soli 10 giorni La lasagna  fatta in casa dalla A alla Z: è semplice con la nostra ricetta!