Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Come eliminare quei fastidiosi  puntini rossi dietro le braccia

Alcune donne presentano degli evidenti  puntini rossi dietro le braccia, che alcune reputano molto antiestetici. Avete provato di tutto, ma non riuscite ad eliminarli? Leggete qui. 

un disturbo con un nome preciso

un disturbo con un nome preciso

Quelli che tendiamo a chiamare banalmente 'puntini rossi' hanno un nome medico: cheratosi pilare; Si tratta di un disturbo della pelle senza conseguenze maligne per la persona che ne è affetta. 

Cosa succede al corpo? Si è in presenza di una produzione eccessiva di cheratina che ostruisce i follicoli piliferi. 

 

Generalmente, il disturbo colpisce maggiormente durante l'adolescenza o comunque in giovane età, per migliorare poi con il tempo. Nella maggior parte dei casi, il problema si risolve spontaneamente con l'età. 

 

La secchezza tende a peggiorare il problema, per questo è fondamentale mantenere la pelle ben idratata. 

 

 

 

Ecco alcuni modi efficaci per dare sollievo a questo problema della pelle, che comunque, lo ricordiamo, è innocuo. 


1) Una pulizia delicata 

Lavatevi con acqua tiepida e per al massimo 10 minuti. Evitate il sapone con agenti schiumogeni forti; preferite un sapone neutro delicato, possibilmente all'aloe vera. 

 

2) Esfoliare la pelle nel modo giusto 

Lo scrub spesso peggiora la situazione e favorisce l'arrossamento. Piuttosto, applicate una crema all'acido glicolico, dalle proprietà esfolianti: aiuterà a liberare i pori. 

 

3) Mantenere la pelle ben idratata

Nonostante non possa prevenirne la ricomparsa, dovuta a una predisposizione genetica, come abbiamo visto, l'idratazione continuativa e costante della zona interessata è una buona norma per dare sollievo alla pelle. 

 

4) Usare un umidificatore d'inverno 

L'inverno, dato che l'aria è più secca, il problema tende a peggiorare.  Usate un deumidificatore per mantenere l'aria più umida. 

 

5)  Assumere vitamina E 

Aprite una capsula di vitamina E e spalmate l'olio direttamente sulla pelle. Fate un massaggio leggero per fare assorbire l'olio e lasciate agire per 15-20 minuti. Ripetere regolarmente il trattamento. La vitamina A promuove la rigenerazione cellulare e previene la tensione dei follicoli piliferi. 

 

6) Evita il freddo ed il secco 
Durante la stagione fredda proteggiti dalle basse temperature, che giocano un ruolo chiave nel peggioramento della cheratosi. 

 

7) L'olio di cocco

La presenza di acido laurico nell'olio di cocco ( dal potere antibatterico) aiuta a ridurre l'infiammazione  e migliora l'apparenza della pelle. Applicane una piccola noce sulla zona interessata. 

 

8) Prendi un po' di sole

Proteggi la pelle con uno schermo solare ed esponiti per un po' al sole tutti i giorni: favorirai la sintesi della vitamina D che aiuta la pelle ad eliminare la cheratina in eccesso. 

 

 

 

 

 

 

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

Le 6 regole da seguire strettamente se vuoi perdere peso La ricetta della cucina pulita: addio mosche e moscerini