Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Bambini in cucina: come evitare i pericoli?

Ogni anno gli incidenti domestici sono la prima causa di mortalità per i bambini di meno di 6 anni. Ogni giorno inoltre, circa 2000 bambini si feriscono gravemente.
Le pareti domestiche sono il luogo principale dove si producono gli incidenti: cucina, camera da letto e bagno sono i luoghi più pericolosi per i bambini da 0 a 4 anni.
E' in cucina, durante la preparazione dei pasti che si verificano la maggior parte degli incidenti domestici che riguardano i bambini: ferite, bruciature e cadute sono gli incidenti ricorrenti.
La disattenzione è la principale causa:  ecco perché è fondamentale non lasciare i bambini da soli in casa senza qualcuno di fiducia che li sorvegli e prendere delle precauzioni per limitare al massimo il rischio di incidenti.
E' inoltre fondamentale spiegare ai bambini quali sono i pericoli che li circondano, in modo da sviluppare il loro grado di attenzione: a partire dai 18 mesi infatti, i bambini comprendono facilmente che se non fanno attenzione potrebbero cadere, bruciarsi o ferirsi.
Affinché la cucina resti un luogo piacevole e conviviale aperto ai bambini, ecco le precauzioni da prendere per evitare incidenti e continuare a cucinare a quattro man con i vostri bambini, con il sorriso.

Il forno a microonde

Scaldare il latte per il biberon o per la colazione dei bimbi più grandi è un riflesso quasi automatico per la maggior parte delle mamme: ma attenzione al rischio di ustioni.
Il latte scaldato nel forno a microonde raggiunge infatti temperature superiori a quelle che vengono percepite al tatto dopo aver estratto il biberon dal forno a microonde. Per non correre alcun rischio è quindi necessario assaggiare qualche goccia del latte contenuto nel biberon, prima di somministrarlo al bambino.


Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo