Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Ravioli ricotta e olive

Di

Questa è una ricetta che mi sta particolarmente a cuore. Colorata contro la violenza delle donne, saporita vista gli ingredienti e che scalda il cuore se assaporata in compagnia di chi ci vuol veramente bene. Una pasta ripiena, dal cuore morbido e profumato. Semplice il condimento e semplice la farcia. Perché preparare la pasta già porta via un po' di tempo.

Vota per questa ricetta 0/5 (0 Voti)

Ingredienti

  • 250 gr di farina "00" + quella per impastare
  • 50 gr di farina di semola di grano duro
  • 125 gr di barbabietola precotta spellata
  • 1 uovo
  • 1 presa di sale fino
  • 250 gr di ricotta
  • 150 gr di olive Leccino, io ho usato quelle Citres
  • 50 gr di burro
  • qualche foglia di salvia

Informazioni

Difficoltà Difficile
Costo Elevato

Tappe di preparazione

Tappa 1

Iniziare col dedicarsi alla pasta.
Che si decida ti utilizzare un'impastatrice o le mani non ha importanza.
In un contenitore versare le farina, l'uovo ed il sale.
A parte, frullare la barbabietola rossa e unirla poi agli ingredienti precedenti.
amalgamare il tutto, in modo tale da ottenere un impasto morbido, colorato in maniera omogenea e che sicuramente sarà ancora impossibile da lavorare senza che si attacchi alle mani, ecco perché la farina in più per impastare nella lista degli ingredienti.

Tappa 2

Una volta pronto l'impasto, avvolgerlo con della pellicola e tenere in frigo almeno 30 min.

Tappa 3

In un tritatutto intanto, tritare solo 120 gr di olive sgocciolate dall'olio di conserva.
Quelle che ho usato io son già denocciolate, altrimenti eliminatene prima il nocciolo interno.
Aggiungere nel mixer anche la ricotta e frullare insieme per creare una sorta di crema e tenere da parte fino a quando non saranno pronti i ravioli.

Tappa 4

Ravioli ricotta e olive - Tappa 4

Passato il tempo di riposo della pasta, tirarla fuori dal frigo e iniziare a stenderla su un piano di lavoro, a mano con un matterello o con la sfogliatrice.
Bisogna ottenere delle sfoglie di pasta abbastanza sottili, ma mi raccomando non troppo da renderle impossibili da maneggiare.
Una volta ottenute le sfoglie, posizionare un po' di crema di ricotta sopra di esse, distanziandole un po' per permettere poi di riuscire a ricavare i singoli ravioli.
Stendere un'altra sfoglia di pasta e posizionarla sopra la precedente, schiacciare bene in modo tale da fare uscire l'aria da vicino al condimento, dopodiché schiacciare con le dita e poi tagliare con una rotella a zig-zag.

Tappa 5

Ravioli ricotta e olive - Tappa 5

Lasciarli asciugare un po' sul tagliere.
Quando la superficie dei ravioli si sarà seccata ed asciugata, saranno pronti per la cottura.
Farli bollire in abbondante acqua salata.
Nel frattempo in una padella capiente antiaderente, far sciogliere il burro, unire le foglie di salvia e le restanti olive non tritate, se volete anche un po' di peperoncino.

Tappa 6

I ravioli avranno più o meno 5 minuti di cottura a seconda da quanto spessa sarà la pasta.
Mal che vada, "sacrificatene" uno e assaggiatelo prima di scolarli.
Quando saranno pronti scolarli con un mestolo e trasferirli nella padella con il condimento.
Fateli rosolare bene e impiattare dividendo le olive per tutti i piatti.
Se piace, unire anche qualche fogliolina di salvia ancora.

ATTENZIONE: la consistenza della pasta ovviamente deve essere calibrata con altra farina a causa della grandezza dell'uovo utilizzato e della consistenza più o meno acquosa della barbabietola.

CURIOSITA': nelle olive che ho utilizzato io ci sono dei pezzettoni di peperoncino, non troppo piccante e che si riescono a mangiare tranquillamente, così ho utilizzato direttamente quelli. Altrimenti prendere del peperoncino fresco, ma attenzione poi a non impiattarlo per non creare danno al palato dei commensali.

Ti potrebbe interessare anche:

Commenta questa ricetta

Panzerotti di ricotta e prosciutto Cascioni