Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Conosci la seada? Una delizia sarda da mangiare almeno una volta nella vita

Conosci la seada? Una delizia sarda con miele e formaggio

La sebàda o seada

La seada: due dischi di pasta di semola dai bordi dentellati, ripiena di formaggio, fritta e cosparsa di miele: una delizia!!
Si ipotizza che il nome derivi da "sebum", lo strutto in cui anticamente era fritto questo dolce. 
Si dice che anticamente le sebadas fossero un piatto unico salato e venissero cotte al forno piuttosto che fritte. 

La sebàda fa aprte di uno  dei 189 PAT (prodotti agroalimentari tradizionali) della Regione  Sardegna.
Si afferma che il segreto di questo dessert delizioso stia nel ripieno di formaggio di capra, che la Sardegna produce in grande quantità. 
Per quanto riguarda il tipo di miele, si puo' utilizzare il millefiori, dal gusto delicato, oppure un miele di castagno per chi ama i sapori più forti. 

La seada va mangiata appena cotta, caldissima, per godere appieno della sua fragranza. 



 

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Peperoni ripieni al salamino e formaggio

INGREDIENTI: 

  • 1 peperone giallo, rosso e verde
  • 120g di sugo al pomodoro
  • 120g di mozzarella
  • 50g de Parmigiano grattugiato
  • 50g di salamino
  • 1 cucchiaio di olio EVO

 

PREPARAZIONE:

Preriscaldate il forno a 180°. Tagliate i peperoni a metà e svuotateli. Aggiungete il sugo di pomodoro. Condite con olio di oliva, sale e pepe. 

Spolverate con il formaggio grattugiato ed il Parmigiano. Aggiungete il salamino tagliato a fettine. Mettete in forno e fate cuocere per 20-25 minuti, fino a che i peperoni non saranno ben cotti ed il formaggio sarà fuso. 

 

 

Commenta questo articolo

COME CAPIRE CHE STAI ASSUMENDO TROPPI ZUCCHERI COME TI ABBRACCIA? ECCO COSA TI STA DICENDO