Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Pettole di Natale alla pizzaiola

Di

Oggi vorrei proporvi un gustosissimo piatto da utilizzare tra i nostri antipasti. Avete deciso di invitare amici a pranzo o a cena? Questo è un ottimo antipasto da proporre ai nostri ospiti.
E’ un piatto molto diffuso nel mio Salento, ma oggi è proposto un pò in tutti i ristoranti d’Italia, specie quelli del sud. Nella mia tradizione salentina questo era un piatto che si consumava in particolare nel periodo natalizio, il giorno della vigilia di Natale. Era d’uso prepararle, friggerle e mangiarle calde calde.
Ora anche questo è un piatto che si prepara quasi 365 giorni all’anno. La pettole altro non è che la pasta lievitata fritta. La loro particolarità è la morbidezza, sono infatti molto soffici. Nel mio paese le chiamiamo “le pettule”.
La loro preparazione è fatta da ingredienti semplicissimi cioè acqua, farina, sale e lievito. Questa è la ricetta base a cui poi si sono aggiunte tutte le varianti possibili. Vi sono le pettole ripieno con cavolfiori, con la verdura, con il tonno e capperi. Quella che oggi voglio proporvi è la ricetta delle pettole alla pizzaiola.

Vota per questa ricetta 3.4/5 (314 Voti)

Ingredienti

  • Ciò di cui abbiamo bisogno è:
  • 250 gr di farina
  • 200 gr di acqua
  • 6 gr di lievito ( sarebbe mezza bustina del lievito secco o mezzo dado di quello fresco)
  • 3 gr di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Pelati
  • Olive nere
  • Cipolla
  • capperi
  • Olio di semi per la frittura

Informazioni

Difficoltà Media
Tempo di preparazione 15minuti
Tempo di cottura 10minuti
Costo Medio

Tappe di preparazione

Tappa 1

A questo punto prenderemo una ciotola e metteremo la farina. Ricordiamo che l’acqua che andremo ad utilizzare devo essere tiepida, né molto calda né fredda, perché in entrambi i casi potremmo avere dei problemi con la lievitazione. In un po’ d’acqua metteremo a sciogliere il nostro sale e nell’altra parte prepareremo il lievito.

Tappa 2

Metteremo la mezza bustina di lievito secco o il mezzo dado del lievito fresco, e uniremo anche un cucchiaino di zucchero, per attivare l’azione lievitante del lievito. Cerchiamo di far sciogliere bene il lievito, magari aiutandoci con una forchetta. Vedrete che se è stato sciolto bene , dopo un po’ formerà un po’ di schiuma. Uniamo prima il lievito all’impasto e mescoliamo per bene, successivamente uniremo l’acqua col sale. Amalgamiamo tutto per bene, in modo tale da ottenere un composto molto morbido, deve appiccicarsi alle mani, quanto più sarà “molle” tanto più le nostre pettole saranno buono.

Tappa 3

Ed ecco a voi l’impasto base per le pettole è pronto. Lo metteremo a lievitare coperto da uno strofinaccio umido, per circa 2-3 ore.

Tappa 4

Pettole di Natale alla pizzaiola - Tappa 4

Nel frattempo possiamo preparare il condimento alla pizzaiola. Prendiamo i nostri pelati, e tagliamoli a dadini, per farli perdere la loro acqua, mettiamoli in uno scolapasta e lasciamoli sgocciolare. A parte tagliamo le olive verdi, e la cipolla, mi raccomando deve esser a dadini molto piccoli. Quando i pelati avranno perso la loro acqua li possiamo unire al resto degli ingredienti, aggiustando di sale, magari dando anche una spruzzata di pepe e peperoncino. Alla fine uniamo anche i nostri capperi, per dare un sapore più deciso.

Tappa 5

Quando saranno passate le tre ore, prendiamo la nostra pasta lievitata e mettiamo sul fuoco una padella col l’olio di semi per la frittura. Per rispettare la ricetta dovremmo usare l’olio di oliva per friggere le pettole.
Alla pasta aggiungiamo un po’ alla volta il ripieno che abbiamo preparato a parte. Aiutandoci con un cucchiaio, spesso bagnato nell’acqua, e bagnandoci le mani, prepariamo le nostre pallottoline e mettiamo a friggere nell’olio bollente. Le toglieremo dall’olio nel momento in cui saranno ben dorate.
Eccole a voi e buon appetito!

Ti potrebbe interessare anche:

Tecniche di cucina

Biscotti con due soli ingredienti

Versate in una ciotola 100 g di farina con lievito incorporato e aggiungetevi al centro 100 g di panna fresca liquida. Mescolate bene, prima con il cucchiaio e poi con le mani, fino ad ottenere un impasto facilmente modellabile. Stendete l'impasto tra due fogli di carta da forno con un matterello e ricavate dei biscottini con un coppapasta. Cuocete in forno preriscaldato a 230°C per 12-15 minuti, e i vostri biscotti sono pronti!

Commenta questa ricetta

Pomodori ripieni di ostriche in gelatina all'acqua di pomodori e kiwi Bicchierini veloci al caprino, salmone, pesto e pompelmo