Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Tutto sul torrone : dalle origini fino ai nostri giorni

Torrone

Mandorlato, al cacao, tenero, duro, al cioccolato, alle nocciole... il torrone è uno dei dolci di Natale più tipici e più diffusi in Italia.
E' tipico anche del bacino del Mediterraneo e diffuso nella tradizione natalizia dei paesi quali la Spagna e la Francia.
Il termine "torrone" deriva dal latino « torrere » (tostare) e « torreo » (abbrustolire) riferito alla tostatura delle nocciole e delle mandorle.
Il torrone ha origini molto antiche.


Le origini del torrone
Vi sono varie teorie e leggende sulle origini del torrone. Tra quelle più accreditate, troviamo un dolce a base di noci e miele preparato nell'antica Grecia, che pare venisse data agli atleti che si preparavano per le Olimpiadi.
A Benevento è risaputo che una preparazione simile al torrone era diffusa tra i Sanniti delle classi più agiate.
Un
dolce a base di albume d'uovo, mandorle e miele la ritroviamo al tempo dell'antica Roma, di cui parla anche Tito Livio in alcuni suoi testi.
Ma a partire dal X secolo, saranno successivamente gli arabi - con una ricetta “base” molto simile a quella degli antichi romani - che contribuiranno a diffondere il torrone in Andalusia, poi in Catalogna e infine nel sud d'Italia.
La storia cremonese vuole che il primo torrone tradizionale sia nato il 25 ottobre del 1441, giorno delle nozze tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti.
Per celebrare
queste nozze principesche, i pasticceri di corte realizzarono un dolce speciale a forma di torre – il Torrazo – per rappresentare la torre campanaria più alta della città. Il dolce era a base di miele, mandorle e albume d'uovo, successivamente assunse la forma definitiva di parallelepipedo, che si manterrà nei secoli a venire, fino ai nostri giorni.
La parola “torrone” compare nei testi di cucina del 1500, come ad esempio nel celebreBanchetti composizione di vivande e apparecchio generale” di Cristoforo di Messisbugo.
In ultimo, fino ai primo del '900 il torrone veniva preparato dai formai, al termine della lavorazione del pane.

Il torrone negli altri paesi
In Francia il torrone viene chiamato "nougat", in Spagna "turron", in Marocco "jabane", in Grecia "mandorlato", in Iran "gaz" e a Malta "qubbajtà", tanto per fare qualche esempio della sua diffusione.

Tra i torroni più famosi all'estero, citiamo il turron de Xixonadiffusosi in Spagna a partire dal 1500 nella provincia di Alicante, in particolare nella città di Jijona.
Si tratta di un torrone morbido a base di mandorle e miele chiamato famoso e diffuso ancora ai nostri giorni e tipico del periodo natalizio.
Il “nougat” è invece la versione francese del torrone: deriva dai torroni arabi, catalani e italiani e si diffonde in Francia sempre a partire dalla metà del 1500.
I più famosi sono il “nougat de Montelimarattestato dal 1701 e il “nougat blanc” o “noir” di Provenza, simili al nostro torrone bianco alle mandorle e a quello al cioccolato.
Anche in Francia il torrone
fa parte dei dolci tipici natalizi, soprattutto al sud.

Le varietà di torrone
Il torrone oggi si divide principalmente in due famiglie: quelli a pasta morbida e quelli a pasta dura. Il diverso grado di morbidezza della pasta è dato dal tempo di cottura: breve per i torroni morbidi e più prolungato per i torroni duri.
I torroni si differenziano inoltre tra mandorlati e nocciolati: a base di mandorle i primi e a base di nocciole i secondi.
I torroni italiani più famosi e diffusi sono: il torrone classico di Cremona, bianco a pasta dura, a base di mandorle.
I
l torrone e i torroncini di Benevento, a pasta dura o morbida.
Il torrone sardo, caratteristico per la sua durezza e aromatizzato con scorze d'arancio e limone.
Il torrone siciliano che vede varianti al pistacchio e aromatizzate con scorze e frutta candita.
Infine il torrone tenero al cioccolato abruzzese, tipico dell'Aquila.
E' prodotto sin dall'inizio XIX secolo, il suo impasto è caratterizzato dalla presenza del cacao e nocciole tostate.
Esistono poi numerose altre varianti di torrone, come ad esempio quello duro alle nocciole e cioccolato, oppure il torrone bianco duro ricoperto di cioccolato fondente, o ancora i torroncini,
arricciti da frutta secca, scorze di agrumi e cioccolato.

Torroni da fare in casa
Un'idea di torrone da realizzare in casa per Natale è il torrone bianco morbido profumato all'arancia o il torrono bigusto.
Vi sono anche molti dolci e semifreddi da realizzare utilizzando il torrone, tra questi suggeriamo: i gelatini al torrone, cioccolato e mandorle, la mousse al torrone e il semifreddo al torroncino.

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

7 ricette di dolci da preparare senza bilancia Effetti collaterali del rosmarino