Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Le astuzie e gli errori da non commettere per una crostata perfetta

    • Le astuzie e gli errori da non commettere per una crostata perfetta

      La crostata è un dessert che piace a tutti, è di facile preparazione e richiede ingredienti che non mancano quasi mai dal frigo. Tuttavia, puo' risultare ostica per alcuni: la cottura, infatti, è un punto delicato. La crostata puo' uscire troppo cotta, con la pasta frolla secca, che si rompe al taglio, sgretolandosi.  Al contrario, la vostra crostata puo' uscire cruda e pastosa al palato. In questo caso, la marmellata tenderà a fare un tutt'uno con la pasta frolla non abbastanza cotta, e risulterà pesante. Mentre mangiate una crostata non dovreste mai sentire il desiderio di una tazza di tè per accompagnarla. La consistenza friabile, accompagnata dalla morbidezza conferita dalla marmellata, fanno si' che la crostata, se preparata correttamente, si gusti da sola. 

      Vediamo gli errori che tutti abbiamo commesso almeno una volta nel preparare la crostata, e le astuzie per non ripeterli!

      1) La pasta frolla si sgretola, tanto che non si riesce a tagliare la crostata a fette
      Quando la pasta frolla è troppo friabile, quasi sicuramente avete messo una quantità esagerata di burro. Allo stesso modo, ricordate che la pasta frolla va lavorata molto velocemente, appunto per non scaldare troppo il burro. Ricordatevi di lasciare riposare la pasta frolla in frigorifero per almeno 30 minuti prima di stenderla e farcirla con la marmellata.

      2) La crostata è secca, soprattutto all'interno
      Quando la crostata risulta secca all'interno, molto probabilmente avete messo poca marmellata, o una dose inferiore di burro; è il burro, infatti, a dare friabilità e morbidezza al tempo stesso alla pasta frolla. Fate attenzione a spegnere la crostata quando il bordo risulterà ancora leggermente morbido, in quanto facendola raffreddare in forno spento, questa continuerà a cuocere per qualche minuto. 

      3)La crostata è secca sui bordi, mentre è cruda in mezzo
      Qui non si tratta di dosi sbagliate nella vostra pasta frolla, ma di cottura errata. Avete tenuto il forno a temperatura troppo alta, cosi' come la griglia. Ecco che vi ritrovate con la superficie troppo cotta, e l'interno crudo: terribile!

      4) La crostata sembra salata, anziché dolce
      Nella pasta frolla non c'è molto zucchero, dunque se esagerate con il sale si sente! Ricordate che ne basta un pizzico.


      5)La crostata è troppo dolce
      Avete esagerato con la marmellata! Tenete presente che la crostata non è un dessert RIPIENO di marmellata, ma spalmato di marmellata. Stendete qualche cucchiaio di marmellata, ma non fate assolutamente più strati.

      6) La pasta frolla ha un gusto troppo pronunciato di uova
      Le uova vanno pesate, prive di guscio. In questo modo non si rischia di esagerare con la quantità, in quanto in commercio si trovano uova di diversa taglia. Essendo la crostata un dessert composto da pochi ingredienti, non appena esagerate con uno di questi, si sente.

      Siete pronti per preparare la crostata più buona di sempre, che conquisterà anche l'ospite più difficile? 

          Ingredienti:

      • 100 g di zucchero a velo
      • 250 g di farina
      • 150 g di burro morbido
      • 40 g di tuorlo d'uovo buccia di limone non trattato
      • 1 g di sale
      • ½ baccello di vaniglia

        Per spalmare sulla crostata
        :
        Marmellata q.b, del gusto preferito

        Procedimento: 
        Setacciate la farina su una spianatoia e disponetela a fontana, poi mettete al centro di essa i tuorli, lo zucchero, i semini ricavati dal baccello di vaniglia, la buccia grattugiata del limone,  ed un pizzico di sale. Iniziate ad impastare con una forchetta le uova nella fontana, senza prendere la farina ai lati. Unite il burro morbido tagliato a pezzettini, ed impastatelo solamente con l'impasto di uova. Piano piano cominciate ad unire la farina presente ai lati, ed impastate fino ad avere una palla liscia  e compatta. Impastate molto velocemente con le mani, il tutto non deve durare più di 5-7 minuti. Ricoprite la pasta frolla con la pellicola alimentare, e riponetela in frigo a riposare per circa 30 minuti. Passato il tempo di riposo, infarinate il piano di lavoro e stendete velocemente la pasta frolla, tenendone da parte un piccolo panetto per fare le strisce decorative da distribuire in superficie; una piccola astuzia per facilitare la stesura della vostra pasta frolla: Tanti utenti lamentano la difficoltà nella stesura della pasta frolla, in quanto questa si rompe facilmente.
        Se vi sentite impacciati nella stesura con il mattarello, potete anche stendere la pasta frolla "appiattendola" con le dita direttamente nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato, o ricoperto con un foglio di carta forno.
        Ora ricordatevi di bucherellare il fondo della crostata con i rebbi di una forchetta (impedirà alla crostata di gonfiarsi durante la cottura). 
        Stendete qualche cucchiaio di marmellata sulla crostata, poi terminate appoggiando sulla crostata le classiche strisce di pasta incrociata, ritagliate con la rotella taglia pasta. 
        Cuocete in forno caldo a 180° per 40-45 minuti circa.

        Tribù golosa vi dà tanti altri suggerimenti per preparare delle fantastiche ed originali crostate:

        La crostata al limone meringata
        Come preparare la crostata intrecciata alle fragole
        Come preparare una deliziosa crostata alle mele










       

       












       

 

 

 

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Pain perdu alla banana e cioccolato

INGREDIENTI:

  • 6 fette di pane raffermo
  • 3 banane
  • 3 uova
  • 20 cl di latte
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150g di gocce di cioccolato

 

PROCEDIMENTO:

 

Tagliate il pane a cubetti, mettete sulla placca del forno ed infornate per 5 minuti a 180°. Schiacciate le banane in una ciotola ed unite le uova sbattute. Mescolate ed unite il latte,  la cannella e la vaniglia alla crema. Unite i pezzi di pezzi di pane tostato, le gocce di cioccolato e mescolate bene. 

Versate la preparazione negli stampini da muffins e far cuocere per 20 minuti a 180°.

 

 

Commenta questo articolo

I SEGRETI per una PASTA FROLLA perfetta I 10 cibi elisir di lunga vita