Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Compri le zuppe pronte? Ecco perché dovresti smettere subito!

Prendi le zuppe industriali per comodità, perché la sera al rientro dal lavoro non hai voglia di cucinare? Forse dovresti leggere i numerosi rischi che ci sono per la salute...

I cibi, si sa, meglio consumarli freschi. Quando proprio non possiamo farne a meno mangiamo quelli conservati e già preparati. Il consumo di cibi industriali preconfezionati è aumentato in maniera esponenziale negli ultimi anni, complici ritmi di vita sempre più frenetici. Per quanto è possibile, però, dobbiamo mangiare alimenti freschi e naturali, di stagione, cucinati da noi in modo leggero. Infatti, i cibi conservati e trattati a livello industriale non fanno molto bene al nostro organismo. Lo abbiamo visto in diverse occasioni, come per i cibi pronti surgelati, che contengono elevate quantità di sodio, grassi saturi, coloranti, conservanti e additivi che possono essere molto dannosi.

Stessa cosa vale anche per le zuppe e minestre pronte, quelle che troviamo in busta o in barattolo al supermercato, liofilizzate o surgelate. Soprattutto i prodotti liofilizzati possono contenere elevate quantità di glutammato monosodico, presente anche nel dado da brodo, che è dannoso per la pressione del sangue. Non sono invece provate correlazioni con i tumori, di cui il glutammato era stato accusato.

In generale, prestate bene attenzione alle etichette e agli ingredienti contenuti nei prodotti che acquistate e alle quantità di additivi e conservanti

La presenza di coloranti, conservanti ed additivi

Le zuppe confezionate contengono quantità elevate di sodio, grassi saturi, coloranti, conservanti ed additivi che possono fare molto male alla salute. 

 


Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Come legare un arrosto come uno chef ?

La tecnica per legare un arrosto, spiegata dal nostro Chef Damien. Volete imparare a legare un arrosto come il vostro macellaio ? Seguite i consigli del nostro chef per preparare il vostro arrosto prima di cuocerlo.

 

Commenta questo articolo