Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Ecco perché dovresti aggiungere i semi di Chia alla tua alimentazione

Ecco perché dovresti aggiungere i semi di chia alla tua alimentazione
© Thinstock

Si sente tanto parlare dei semi di Chia come uno dei migliori super food, contenente valori nutrizionali incredibili. Facciamo il pieno di  informazioni  su questi miracolosi semini, il cui nome scientifico è Salvia Hispanica. La Chia è una pianta appartenente alla stessa famiglia della menta  ed originaria del Sud America. "Chia" è un'antica parola Maya che significa "forza": il nome la dice lunga sulla capacità di fornire energia di questi semini. 

Quali sono i macro nutrienti dei semi di Chia? 
I semi di Chia sono una ricca fonte di carboidrati, lipidi, proteine, fibre insolubili e fibre solubili. La particolarità dei semi di Chia è quella di contenere  amminoacidi essenziali, ossia gli amminoacidi che il corpo deve assumere con l'alimentazione. Si rivelano un buon complemento alimentare per gli sportivi, in quanto aiutano a non perdere massa magra. 
Essendo dotati di un basso indice glicemico, la Chia è un alimento che puo' essere assunto anche dai diabetici senza conseguenze negative. 

Una miniera di acidi grassi Omega 3, i grassi "buoni".
I semi di Chia sono ricchissimi di Omega 3, i grassi buoni che aiutano ad abbassare i trigliceridi ed il colesterolo cattivo (LDL), mentre aumentano il colesterolo cosiddetto "buono" (HDL). I grassi Omega 3 aiutano le membrane cellulare a rigenerarsi. I semi di Chia contengono 8 volte più Omega 3 del salmone, uno dei pesci azzurri a più alto contenuto di Omega 3. 

Ecco perché dovresti aggiungere i semi di Chia alla tua alimentazione
©Thinkstock

Come assumere i semi di Chia? 
Dato che si tratta di semini insapori, possono essere aggiunti allo yogurt, al muesli, o ai cereali del mattino. Inoltre, possono sostituire le uova come addensante nelle ricette.  I semi di Chia hanno la capacità di assorbire una quantità di acqua pari a 9 volte il loro peso. Quando i semi di Chia assorbono acqua, si gonfiano fino a 9 volte il loro peso iniziale. Gonfiandosi, si trasformano in un gel che aiuta ad eliminare più velocemente le tossine e le scorie presenti nell'intestino, regolarizzando anche il transito intestinale. Dal forte potere saziante, i semi di Chia sono degli alleati anche delle diete ipocaloriche. Il gel prodotto dall'acqua assorbita dai semini protegge le pareti intestinali dalla proliferazione di  batteri patogeni. 

Ricchi di antiossidanti, sono anche un multiminerale
La Chia protegge dall'ossidazione e combatte i radicali liberi, aiutando a prevenire le malattie legate all'invecchiamento cellulare. Potrete consumare semi di Chia come un integratore di minerali, in quanto contengono una quantità di potassio 2 volte superiore alle banane, 15 volte il magnesio contenuto nei broccoli, il triplo di ferro rispetto agli spinaci. 
Poveri di sodio,
i semi di Chia possono essere consumati anche dalle persone soggette a pressione alta. I semi di Chia contengono 4 volte più antiossidanti rispetto al mirtillo, e si confermano come la più alta fonte naturale di antiossidanti vegetali. 

Ecco perché dovresti aggiungere i semi di Chia alla tua alimentazione
©Thinkstock

Perché gli Omega 3 sono fondamentali per la buona salute?
- Contribuiscono a mantenere vive le  cellule del sistema nervoso centrale,contribuendo a regolare l'umore. 
- Aumentano le difese immunitarie, prevenendo il rischio di ammalarsi.
- Eliminano scorie e tossine, evitando che i grassi si accumulino nelle vene.
-Migliorano la circolazione del sangue, che essendo più fluido scongiura il rischio di trombosi e patologie cardiovascolari. 

Vi servono altre motivazioni per mettere nel carrello questi fantastici semini? 


Se ti è piaciuto questo articolo, scopri anche:
Gli effetti miracolosi del succo di melograno
-
 Tendenze: dolci antiossidanti
La ricetta perfetta del muesli fatto in casa


Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

OROSCOPO: Il lavoro perfetto? Te lo dice il tuo segno zodiacale Sbalzi d'umore e leggera depressione? Combattili con questi cibi