Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

10 trucchi per preparare un plumcake da Chef

Il plumcake è un dolce di forma allungata, rettangolare, di origine anglosassone. Si puo' declinare in numerose varianti ed è ideale per la colazione, la merenda o per il tè delle cinque.
In realtà, quello che noi italiani chiamiamo "plumcake" e che i francesi chiamano "cake", in Inghilterra si chiama "loaf cake".
Per gli inglesi infatti il "plumcake" è solo quello ripieno di uva passa e canditi, mentre se ha altri gusti, come ad esempio il cioccolato o altro, esso viene chiamato "loaf cake".
Il plumcake, come noi italiani chiamiamo questo dolce, è molto facile da preparare: l'impasto base è composto da uova, zucchero, farina, lievito e burro (o olio a seconda delle ricette) che viene cotto nell'apposito stampo per plumcake che dà al dolce la sua caratteristica forma allungata.
Il plumcake si puo' far cuocere "nature" oppure si puo' addizionare con altri ingredienti, quali frutta secca, cioccolato, agrumi e quant'altro, a seconda dei gusti.
Pur essendo un dolce molto facile, esistono dei trucchi da Chef, che permettono di otttenere un plumcake sempre perfetto senza rischiare che sia troppo secco, troppo piatto o altri inconvenienti che possono capitare quando si preparano dolci di questo tipo.
Ecco 10 trucchi per preparare un plumcake perfetto, come quello di uno Chef!

Quale stampo per il plumcake?

Lo stampo ideale per cuocere il plumcake è quello in metallo, antiaderente, da imburrare bene prima di cuocervi il dolce.
Se lo stampo non è antiaderente, un trucco consiste nel foderarlo di carta forno dopo averlo imbrurrato: vi verserete la pasta del plumcake prima della cottura, poi, una volta cotto il dolce, sarà facilissimo tirarlo fuori dallo stampo semplicemente sollevando i lembi della carta forno, senza che il dolce si sia attaccato sul fondo dello stampo.
Gli stampi in silicone sono meno indicati per il plumcake, in quanto ne trattengono l'umidità, impedendone la formazione della caratteristica crosticina esterna.
Tuttavia, per ottenere un ottimo plumcake anche cuocendolo nello stampo in silicone, bisogna ricordarsi di prolungare il tempo di cottura, finché il plumcake sarà dorato e leggermente croccante in superficie.
Quanta pasta mettere nello stampo?
Lo stampo non va mai riempito di pasta fino all'orlo in quanto il dolce lievita durante la cottura e potrebbe fuoriuscire. L'ideale quindi è riempire lo stampo a 3/4.
Non bisogna utilizzare degli stampi troppo grandi, che rischierebbero di farvi ottenere un dolce troppo piatto. L'ideale sono gli stampi da non più di 30 cm di lunghezza.


Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Il plumcake alle pere e cioccolato, il più autunnale che ci sia!

Un plumcake dai sapori autunnali, facile da preparare e davvero goloso: l'accoppiata  pere-cioccolato  non delude mai! L 'effetto scenografico di questa torta è dato dalla presenza delle pere intere, che decorano e rendono unico un semplice plumcake . Da portare a casa di amici in occasione di una merenda,  per stupire e farsi chiedere la ricetta.  

 

INGREDIENTI: 

  • 150 g di zucchero
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 180 g di farina
  • 190 g di cioccolato fondente
  • 4 pere

 

 

PROCEDIMENTO: 

Versare lo zucchero in una ciotola, unire il burro morbido, le uova, il lievito, la farina ed il cioccolato fuso. Versare l'impasto  in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato. Sbucciare le pere lasciandole intere, quindi appoggiarle lungo tutto lo stampo da plumcake. Far cuocere per circa 40 minuti a 180°. 
Decorare con un po' di cioccolato fuso e servire tiepido. 

Commenta questo articolo

Tutte le ricette sonó state buenissime mi anno piacutto molto grazie

Commentato da