Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Stagione di radicchio rosso : tutto cio' che non sapete

Stagione di radicchio rosso : tutto cio' che non sapete

Le varianti del radicchio rosso
Il radicchio rosso di Treviso è caratterizzato da un colore rosso scuro, e dal sapore piuttosto amaro. Sapete che esistono diverse varianti di radicchio rosso ? Il radicchio trevigiano tardivo, molto noto e particolare a causa della lavorazione speciale, ha le foglie lunghe e fine, ha un gusto amabile ed è anche il più raffinato e costoso ;più comune il radicchio rosso lungo precoce,amarissimo. Il radicchio tardivo viene raccolto dal campo, ed in seguito viene messo in barili riempiti d'acqua, con il gambo rivolto verso il basso . Durante questa fase della lavorazione, il radicchio sbianchisce a causa della permanenza in acqua. La temperatura dell'acqua viene mantenuta costante tra i 12° ed i 15°. La fase di sbainchimento dura circa 15-20 giorni. 

 

Dove viene prodotto il radicchio rosso ?
Quasi tutti i comuni della provincia di Treviso sono coinvolti nella produzione del radicchio rosso, che sia tardivo o precoce. Questo ortaggio viene prodotto anche in provincia di Padova e di Venezia.

Un po' di storia…
Sembra che il radicchio fosse già coltivato nelle metà del '500. Sembra che la tecnica dello sbiancamento del radicchio si debba al vivaista belga Francesco Van Den Borre, giunto in Veneto nel 1870 per realizzare un giardino. Il radicchio veniva già sottoposto a questa tecnica in Belgio. Bisognerà tuttavia aspettare il 1900 per vedere consacrato il radicchio in una mostra dedicata all'ortaggio, presente a Piazza dei Signori a Treviso.


I benefici per la salute
Il radicchio fa bene all'intestino, al sistema cardiovascolare ed al sistema nervoso, in quanto è ricco di potassio. Buone notizie anche per i diabetici : il radicchio è un potente alleato, in quanto le sue fibre trattengono gli zuccheri presenti nel sangue. Ottimo rimedio anti invecchiamento, il radicchio è ricco di antiossidanti, ed è indicato anche per chi ha problemi di acne. Si tratta di un ortaggio che rallenta l'invecchiamento delle cellule, ed ha quindi proprietà anti tumorali. Grazie all'alto tasso di acqua presente nel radicchio, aiuta la digestione. Molto indicato anche nelle diete grazie al suo basso impatto calorico, aiuta a proteggere le ossa fortificandole. Fate fatica a dormire ? Sappiate che il radicchio si rivela utile anche nel prevenire i disturbi legati all'insonnia, grazie alla presenza di triptofano, che si prende cura del sistema nervoso.

Usi insoliti del radicchio di Treviso

Avreste mai immaginato che il radicchio si puo' usare anche per produrre dei buonissimi dessert ?

- PANNA COTTA CON CIOCCOLATO BIANCO E RADICCHIO : Portate ad ebollizione dell'acqua in una casseruola, e poneteci sopra un pentolino più piccolo, in cui metterete 200 g di cioccolato bianco a pezzetti. Fate fondere a bagnomaria. Fate bollire 1/2 cespo di radicchio rosso di Treviso precoce, ridotto a foglie, in una soluzione di acqua e zucchero. Dopo circa 5 minuti scolate le foglie e mettetele ad asciugare su fogli di carta assorbente. Tritate con il coltello il radicchio cotto e mettetelo da parte ; versate 100 ml di panna fresca in una ciotola ed unite il cioccolato fuso , poi unite anche il radicchio e mescolate bene. Versate il composto nei bicchieri . Mettete in ammollo 5 fogli di gelatina in acqua fredda. Mettete in freezer i bicchierini per una quindicina di minuti. Fate bollire 500 ml di panna fresca, aggiungete i fogli di gelatina ammollati e strizzati e mescolate bene. Versate la panna cotta sopra i bicchieri e lasciate raffreddare. Riscaldare al microonde qualche cucchiaio di marmellata di frutti di bosco e versatela come guarnitura sopra la panna cotta prima di servire.

- MARMELLATA DI RADICCHIO
Da oggi potrete utilizzare questa marmellata dal gusto unico per farcire crostate e biscotti, o anche da spalmare sul pane per una colazione salutare. Tagliate a pezzetti piccoli 500 g di radicchio rosso tardivo, poi mettetelo in una casseruola con il succo di 1 limone biologico e la scorza grattugiata del limone stesso, aggiungete 1 mela a fettine sottili sottili. Fate cuocere per una trentina di minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Mixate il tutto in un frullatore, poi rimettete nella casseruola, unite 200 g di zucchero di canna, un pizzico di zenzero in polvere, un pizzico di cannella e 2 chiodi di garofano macinati. Abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere a fuoco dolcissimo per circa 40 minuti. Riempite 2 vasetti, chiudete bene il coperchio e mettete il vaso «  a testa in giù », per consentire la produzione del sottovuoto.

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Commenta questo articolo

Crema pasticcera 15 desserts con solo 200 kcal da fare in 10 minuti