Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

Soia: tutto quello che bisogna sapere sulla nuova star in cucina!

Soia

Usata e coltivata in Cina da più di 3000 anni e diffusasi in tutta la cucina asiatica da millenni, oggi la soia è sempre più pesente anche sulle tavole europee.
Grazie al suo alto contenuto proteico e al suo basso valore calorico, la soia è un alimento di grande interesse che sta ottenendo sempre più successo nell'alimentazione non solo dei vegetariani ma di tutte le persone interessate a praticare un'alimentazione sana, senza dover rinunciare la gusto.
Perché la soia, considerata a torto insipida e triste, è invece un alimento molto versatile in cucina, e, grazie anche ai suoi derivati, si presta a molte preparazioni gustose.

Soia

La soia è un legume che ha un sapore simile a quello dei fagioli e puo' quindi essere consumata in tutte le preparazioni che prevedono l'uso di questi ultimi, come ad esempio le zuppe di fagioli.

Germogli di soia
Molto interessante è l'uso dei germogli di soia che sono ottimi per realizzare insalate miste, oppure da aggiungere alle minestre in brodo per dar loro un tocco croccante e fresco.

Vediamo ora quali sono i derivati della soia più interessanti in cucina:

 

Latte di soia

 

Si tratta di una bevanda che si ottiene tritando i semi di soia (privati della pelle) mescolandoli a dell’acqua. Perfetto per chi ha difficoltà a digerire il latte vaccino, il latte di soia è senza colesterolo, senza lattosio e senza glutine.
Da bere sia caldo che freddo, nella versione naturale o aromatizzata al cioccolato e alla vaniglia.
Utile in cucina, il latte di soia è perfetto per sostituire il latte vaccino in innumerevoli preparazioni quali crêpes, creme e gelati. Inoltre, molte bibite a base di latte di soia vendute nella grande distribuzione sono arricchite di calcio, in modo da fornirne l’apporto giornaliero necessario al nostro organismo. Con un po' di pazienza, è possibile realizzare il latte di soia anche in casa.

 

Tofu

 Il tofu, conosciuto anche come «formaggio di soia» è ottenuto dalla cagliatura del latte di soia. Assomiglia ai comuni formaggi freschi (come la feta) e si presenta come una pasta morbida, facile da tagliare.
Dal gusto poco deciso, il tofu s’impregna del gusto degli alimenti che accompagna e per questa ragione si presta facilmente a numerose preparazioni in cucina. In Asia, viene cosparso di erbe aromatiche e spezie e fatto saltare in padella con delle verdure.
Da degustare a dadini, sbriciolato, saltato in padella, marinato o al naturale con erbe aromatiche o spezie (curry e paprika dolce). Da utilizzare per la preparazione di ripieni, salse e smoothies, il tofu è facile da lavorare con la forchetta.
Esistono numerose varianti di tofu, che si prestano a realizzare qualsiasi tipo di preparazione dal gusto salato o dolce, piccante o acidulo. Le tipologie più conosciute di tofu sono il tofu affumicato e il tofu vellutato.
Il tofu affumicato è ottimo sul pane, nelle insalate. Eccellente quando saltato in padella, è perfetto per arricchire un misto di verdure con riso, un’insalata di patate e insalate fredde di pasta. In commercio si può trovare anche con mandorle tostate e sesamo o con basilico e pomodoro per un gusto tutto mediterraneo. Il tofu vellutato, dalla consistenza fine e delicata, è l’ideale per preparare zuppe, salse o dessert.

 

Soia: tutto quello che bisogna sapere sulla nuova star in cucina!

 

Dolci alla soia

Il latte di soia fermentato può trasformarsi in piacevolissimi dessert al cucchiaio, ormai facili da trovare nei supermercati. Da gustare al naturale, alla frutta e per i più golosi perché no anche nelle varianti alla vaniglia, al cioccolato e al caramello. Per i più creativi, si consiglia di aggiungere della marmellata o miele a piacimento al dessert al naturale. Questi ultimi sono un’eccellente base per un’infinità di ricette dolci, salate, nonché per salse e contorni. I dolci alla soia sono più leggeri dei dolci tradizionali e adatti quindi a chi segue regimi poco calorici.

Soia: tutto quello che bisogna sapere sulla nuova star in cucina!

 

Condimenti

Come condimenti derivati dalla soia, citiamo la famosa salsa di soia, ottenuta dalla fermentazione dei semi di soia, e dal gusto più dolce del tamari, altra salsa sempre ottenuta facendo fermentare i semi di soia.
Le due salse si adattano a qualsiasi tipo di cottura, per insaporire i cibi e per sostituire il sale. Sono ottime anche per condire minestre e pesci quali ad esempio la trota al forno, e ideali ovviamente per tutte le ricette di cucina cinese.

 

E voi?
Siete tentati dalle ricette a base di soia?

Commenta questo articolo

Incredibile! Gatti, polpi e orsi nel piatto! Seitan: alla scoperta di questo alimento 100% vegetariano