Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

L' albicocca

Albicocca

 

Non faremo mai abbastanza l'elogio dell'albicocca! Tenere e mature, le albicocche offrono una polpa zuccherata e allo stesso tempo un po acidulognola che non ritroviamo in alcun altro frutto. Mangiatene quante ne volete perché benché le albicocche siano zuccherine queste sono abbastanza povere di calorie.

Si comprano

Da maggio fino a metà luglio si possono degustare delle buonissime albicocche.

Si mangiano

Crude, in una macedonia di frutta o come ingrediente principale di una torta, di una crostata, di un sorbetto e perché no di un gelato. Una volta cotte e trasformate il coulis questo frutto puo` anche accompagnare un buon yogurt bianco.

Curiosità

Nei paesi del Maghreb, l'albicocca é incorporata sia fresca sia secca al tajine per dare una nota dolce-salato che possiamo anche adattare alla carne di pollo. 

Conservazione

Le albicocche si conservano a temperatura ambiente per 2-3 giorni, mai nel frigorifero che invece di tenerle fresce, toglie del gusto al frutto. Le albicocche si possono congelare solo dopo essere state lavate e dopo avec tolto il nocciolo.

Scegliere bene

Le buone albicocche si riconoscono grazie a 3 segni: colore giallo dorato quasi arancione, la pelle vellutata e intatta, il suo essere soffice e molle.

 

La forma

Sferica, leggermente allungata verso il basso. Il peso medio di unè albicocca è di 65 g, 52 g una volta tolto il nocciolo.

Il colore

Quando sono mature le albicocche sono arancioni con delle sfumature rosse. Più l'albicocca è colorata più questa possiede del carotene (vitamina A). Se raccolta verde l'albicocca non maturerà mai e resterà sempre acida e farinosa.

Il gusto

 Zuccherato e profumato. La pelle è un po acidulognola.

Le varietà

Le “Pindos” le prime che a trovarsi in circolazione al mese di maggio. Le “Diavole” sono una varietà molto coltivata in Campania di colore rossastro. Le “Preole” sono anche queste coltivate sopratutto in Campania, abbastanza soffici e di piccola taglia

Consigli e astuzie dello chef

- rompete il nocciolo dell'albicocca e recuperate il seme all'interno. Spellatelo e frantumatelo per poi aggiungerlo nella marmellata di albicocche. Attenzione non mettete più di 4 semi per 1.5kg di frutta, un altro dosaggio di semi potrebbe essere nocivo.

- nella preparazione di una torta alle albicocche disponetele con la parte della pelle verso il fondo della torta per far si`che queste non si inzippuppino troppo di crema.

- osate associando l'albicocca ad altri ingredienti come le mandorle, i frutti rossi, il cioccolato o con delle spezie come lo zenzero e la cannella.

- per dare un aspetto brillante alle vostre torte, spalmate con un pennello sui frutti cotti della marmellata di albicocche allungata con dell'acqua.

- degustate i vostri dessert alle albicocche tiepidi o a temperatura ambiente. Freddi, questi dolci perdono tutto il loro gusto.

 

Non vi resta che scoprire tutte le nostre ricette con le albicocche!

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Gli spiedini di frutta più originali che ci siano, facilissimi!

INGREDIENTI: 

  • Anguria
  • Mirtilli
  • Bastoncini di legno per spiedini 

 

PROCEDIMENTO

Prendi uno stampino da biscotti e ritaglia delle stelline da alcune fette di anguria. Inserisci 5 mirtilli in uno stecchino di legno, e termina con una stellina di anguria. Procedi allo stesso modo fino a terminare tutti gli ingredienti. 

Infila gli spiedini sulla calotta dell'anguria, dalla quale gli ospiti si serviranno direttamente. 

Commenta questo articolo

Il mangostano: usi e proprietà benefiche Il cappone