Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

I tortelli di Carnevale: La storia e la RICETTA SEGRETA!


I tortelli di Carnevale: La storia e la RICETTA SEGRETA!

Cosa sono i tortelli di Carnevale?

Che buoni i tortelli di Carnevale, deliziose palline fritte in abbondante olio e cosparse poi di zucchero semolato.  Pensate che prepararli sia difficile? Niente affatto, ma è necessario rispettare alcune semplici regole per essere sicuri di non sbagliare la frittura e la consistenza dell'impasto.

Dove si mangiano?

 Si tratta di un dolce  di Carnevale di origine lombarda, più in particolare della zona di Milano. I tortelli sono diffusi un po' in tutta Italia, prendendo nomi diversi in base alla regione di provenienza: Castagnole, fritole, frittelle...si tratta quasi sempre dello stesso impasto, modificato  con l'aggiunta di altri ingredienti come uvetta, ricotta, liquore.. 

Un dolce di buon auspicio...

I tortelli  erano considerati dal popolo come speranza di un anno senza fame, è quindi di buon augurio mangiarli e condividerli con gli amici. Una volta fritti, i tortelli si presentano dorati all'esterno, e morbidi e cavi all'interno; per questa loro caratteristica si prestano bene ad essere farciti con crema pasticcera (clicca qui), se siete particolarmente golosi. 

Quali sono gli errori che possono impedire la buona riuscita dei tortelli? 

-La temperatura dell'olio: Non abbiate fretta quando friggete; accertatevi che l'olio sia abbastanza caldo facendo anche un piccolo test immergendo un pezzetto di pane: se inizia a friggere e forma delle bollicine intorno, l'olio ha raggiunto la giusta temperatura. Capita di friggere servendosi di olio non abbastanza caldo: In questo caso avrete dei tortelli molli, non dorati e crudi all'interno. Quando iniziate a friggere a temperature troppo basse, l'impasto  assorbe molto olio, cosicché la consistenza dei tortelli risulta pesante. 

- I grumi nell'impasto: Se non setacciate la farina, la possibilità che si formino grumi è molto alta; l'impasto deve essere molto liscio affinché i tortelli risultino fritti perfettamente da tutti i lati. I grumi impediscono di avere una superficie omogenea, e sfavoriscono la frittura. Servitevi per bene di una frusta manuale per sciogliere tutti gli eventuali grumi. 

- Lo zucchero che non aderisce ai tortelli: Il segreto è rotolare i tortelli ANCORA CALDI nello zucchero semolato, in modo che aderisca bene a tutta la superficie. 

- Il sapore pronunciato di uova: Se i vostri tortelli hanno un sapore troppo forte di uova, evidentemente avete omesso il liquore, o ne avete messo troppo poco. La componente alcolica è necessaria per togliere il tipico sapore di rifresco, che se troppo presente rovina l'equilibrio dei sapori dei tortelli.


Ingredienti:
- 150 g di farina 00
- 50 g di zucchero semolato
- 50 g di burro
- 120 ml di latte
- 4 uova
- Un goccio di liquore tipo Strega (o liquore alle erbe)
- 1 bustina di vanillina
- 1 pizzico di sale
- 2 cucchiaini di lievito per dolci

Procedimento:
 Mettete in una casseruola il latte, il burro, lo zucchero, la vanillina ed il liquore. Fate riscaldare il tutto a fuoco dolce, e portate ad ebollizione. Quando il tutto inizierà a bollire, versate la farina ed il lievito setacciati, mescolando bene con una frusta manuale. Otterrete un impasto compatto, che lascerete raffreddare e a cui aggiungerete poi le uova, rigorosamente una alla volta. Mescolate bene fino ad ottenere un impasto senza grumi, che risulterà mediamente liquido. Lasciate riposare il composto, e nel frattempo scaldate abbondante olio di semi in una pentola dai bordi alti. Aiutandovi con due cucchiai prelevate l'impasto dalla ciotola e lasciatelo cadere nella pentola, facendo friggere bene i tortelli, fino a che verranno a galla e saranno belli gonfi. Scolateli con una schiumarola ed appoggiateli su un piatto ricoperto di carta assorbente. Una volta fritti tutti i tortelli cospargeteli con zucchero semolato, e gustate caldi o tiepidi. I tortelli, come tutto il fritto, va servito al momento o al massimo qualche ora dopo la preparazione. 

Se siete in cerca di ispirazione per i vostri dolci di Carnevale, Tribù golosa ha quello che fa per voi:

- Provate le nostre deliziose ricette di dolci di Carnevale non fritti, per non rinunciare alla dolcezza dei dessert di Carnevale, evitando la frittura e restando leggeri, se avete problemi di colesterolo alto.
-Lanciatevi nella preparazione di tutti i dolci tradizionali di Carnevale, scoprirete che ce ne sono tanti che non conoscete,e potrete cosi' variare dalle solite chiacchiere fritte. 
- Scoprite tutte le curiosità e la ricetta per preparare le zeppole di Carnevale



Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Pancakes

Avete mai provato a preparare i pancakes? Si tratta di soffici frittelline  tipiche della cucina americana, servite a colazione accompagnate da sciroppo d'acero e frutta fresca.  

Commenta questo articolo

Crêpes marmorizzate Come ottenere un SEDERE PERFETTO entro la Primavera