Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

I 10 segreti per avere la vista di un falco

10 trucs à consommer absolument pour avoir une bonne vue

Mangiare è un piacere, oltre che un bisogno, ma se lo si fa con criterio, scegliendo gli alimenti giusti, puo' essere anche un modo per mantenersi in forma, preservare la salute, avere una buona memoria e una buona vista. Proprio cosi', le nostre cellule visive sono influenzate da quello che mangiamo ed è quindi molto importante conoscere le ricette e gli alimenti che ci possono aiutare a proteggere i nostri occhi. Omega-3, antiossidanti e altre vitamine sono alleati importanti. Scoprite insieme a noi i 10 segreti per avere la vista di un falco!

 

La vitamina A

La vitamine A

La vitamina A è il miglior amico della retina. Essa ci permette di vedere bene sia di giorno che di notte, facilitando l'adattamento dell'occhio all'oscurità. Ci permette inoltre di evitare che i nostri occhi si secchino troppo. 

Dove trovarla? Nelle uova, nel fegato di vitello, nel burro o ancora nelle carote, nei pomodori, nelle albicocche, negli spinaci, nella lattuga e perfino nella zucca. Una bel piatto di fegato di vitello (il fegato alla veneta è ottimo, ad esempio, ed è inoltre facile e veloce), accompagnato da un'insalata di pomodori e lattuga vi farà fare il pieno di vitamina A.

 

gli omega-3

Les oméga-3

Gli Omega-3 sono altrettanto importanti per la retina e per l'idratazione oculare, grazie ai loro buoni acidi grassi. Essi prevengono inoltre la degenerazione maculare legata all'età (DNLA).

Mangiate sgombro, salmone, sardine, aringhe e utilizzate l'olio di colza, di noce o di lino se volete fare scorta di queste importanti sostanze. Per cena? Salmone al pepe rosa.

 

il beta-carotene

Le bêta-carotène

Il beta-carotene fa parte della famiglia dei carotenoidi, responsabili della colorazione gialla o arancione di frutta e verdura. Carote, pomodori, mango, papaya e albicocche, ma anche spinaci, broccoli e basilico ne sono ricchi.  Fatene una bella scorpacciata!

 

i pigmenti di luteina e zeaxantina 

Les pigments de lutéine et zéaxanthine

Questi due pigmenti contribuiscono a proteggere la macula, la parte centrale della retina, limitando i danni dei raggi solari. Sono inoltre un ottimo alleato per prevenire la cataratta e la degenerazione oculare legata all'età. Luteina e zeaxantina si trovano nella frutta e nella verdura gialla, arancione o verde. Allora, vi va una vellutata di zucca?

 

La vitamina C

La vitamine C

La vitamina C è un antiossidante che contrasta i radicali liberi e limita l'invecchiamento cellulare. Protegge inoltre la cornea e il cristallino dall'ossidazione e aiuta infine a prevenire la cataratta e ad alleviare i fastidi dei malati di glaucoma. Dove si trova? Negli agrumi e nelle verdure a foglia verde.

La stagione degli agrumi è appena iniziata: perchè non approfittarne preparando un'insalata di arance?

 

La vitamina D

La vitamine D

La vitamina D è importante per contrastare la miopia e la degenerazione maculare legata all'età. Sfortunatamente l'alimentazione non è sufficiente a fornirci la quantità di vitamina D di cui necessita il nostro organismo, benché possiamo trovarla nel fegato, nel tuorlo d'uovo o nell'olio di pesce. La miglior fonte di vitamina D è il sole: essa è infatti prodotta dalla pelle esposta ai raggi solari. Se volete farne scorta, pero', non è necessario che passiate delle ore a cuocere su una sdraio (tutto al contrario, troppo sole fa male!): fate delle lunghe passeggiate all'aria aperta e avrete tutta la vitamina D che vi serve.

 

La vitamina E

La vitamine E

Questa vitamina puo' aiutare a prevenire la cataratta e la degenerazione maculare. Ne possiamo trovare in abbondanza nella frutta a guscio: nocciole, mandorle, arachidi ecc. 

Un'idea golosa? Provate la torta di nocciole.

 

i flavonoidi

Les flavonoïdes

Hanno una forte azione antiossidante e sono presenti in quantità più o meno abbondante in quasi tutte le piante. Sono alla base del colore delle piante e dei frutti che vanno dal rosso al violetto, passando per il giallo. I mirtilli non hanno rivali in quanto a concentrazione di flavonoidi, ma non tutti possono approfittarne. Per godere al meglio dei loro effetti anti invecchiamento mangiate regolarmente frutta e verdura e non fatevi mancare tè, cacao e vino, sempre con moderazione ovviamente!

 

il selenio

Le sélénium

E' da associare alla vitamina E, poiché fa si che questa sia meglio assimilata dall'organismo per produrre degli antiossidanti. Lo troviamo nel lievito e nei frutti di mare. Via libera quindi a molluschi e crostacei. Voglia di cozze alla marinara?

 

Lo zinco

Le zinc

Lo zinco, invece, deve essere associato alla vitamina A, in quanto ne facilita l'assorbimento permettendo cosi di prevenire la degenerazione maculare e le difficoltà visive legate al buio. Lo troviamo nelle ostriche, nei germi di grano, nel fegato di vitello, nell'arrosto di manzo, nel cacao, nell'agnello e nelle arachidi (attenti sempre alle calorie pero'!)

Costolette di agnello per pranzo?

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Gli spiedini di frutta più originali che ci siano, facilissimi!

INGREDIENTI: 

  • Anguria
  • Mirtilli
  • Bastoncini di legno per spiedini 

 

PROCEDIMENTO

Prendi uno stampino da biscotti e ritaglia delle stelline da alcune fette di anguria. Inserisci 5 mirtilli in uno stecchino di legno, e termina con una stellina di anguria. Procedi allo stesso modo fino a terminare tutti gli ingredienti. 

Infila gli spiedini sulla calotta dell'anguria, dalla quale gli ospiti si serviranno direttamente. 

Commenta questo articolo

Tra cameriere e cliente al ristorante Dal medico