Menu Cerca una ricetta, una parola chiave, un ingrediente...

10 consigli pratici per il cestino del picnic di Pasquetta

Di,
Tribù Golosa

Picnic di Pasquetta

La tradizione vuole che il lunedi dell'angelo si organizzi un picnic fuori porta. Si tratta generalmente della prima gita che apre la bella stagione, consentendo di proseguire in modo conviviale le festività della Pasqua e festeggiare la primavera.
Ma come organizzarsi e cosa mettere nel cestino affinché il picnic sia un successo ?
Ecco 10 idee e consigli per organizzare un picnic di Pasquetta perfetto !

1. Le uova colorate
Le uova non possono mancare per un picnic di Pasquetta che si rispetti. Potrete prepararle fino a due giorni prima del picnic, colorando le uova con tinte naturali in modo da poterle mangiare come antipasto durante il picnic.
Per colorare le uova, si preparara una sorta di brodo vegetale con ingredienti coloranti naturali, nei quale mettere le uova in infusione.
Per colorarle di blu si utilizza la barbabietola, per colorarle di rosso si usa il cavolo rosso, per il verde si usano gli spinaci, per ottenere uova gialle si usano le bucce delle cipolle gialle, per uova marroncine si usano bustine di tè nero et infine vino rosso per colorare le uova di viola.
Ecco come procedere : mettere 2 tazze colme di uno degli ingredienti sopracitati a scelta in un pentolino, coprire con acqua, portare ad ebollizione, far sobbollire per 30 minuti, poi togliere il pentolino dal fuoco e far raffreddare il brodo ottenuto. Aggiungere 2 cucchiai di aceto, poi immergere le uova nel pentolino e rimetterlo sul fuoco. Far sobbollire le uova per una decina di minuti, poi scolarle e farle raffreddare. Il loro guscio sarà colorato e le uova saranno sode, pronte per essere mangiate durante il picnic di Pasquetta.
Per avere un assortimento di uova colorate con più di un colore, mettere gli ingredienti coloranti in pentolini differenti e procedere.
Quando sarete al picnic, potrete servire le uova in un cestino più piccolo di vimini, con accanto un barattolino di maionese che servirà per condirle.


2. Il
tipo di cestino
Per un picnic campagnolo, romantico e un po' retro', optate per il cassico cestino di vimini. Potrete prevedere più di un cestino : uno per la tovaglia e le stoviglie ed uno per i cibi. Per le bevande è preferibile portare una borsa frigo.


3. La tovaglia e le stoviglie

La classica tovaglia rossa a quadretti è l'ideale per dare al picnic il tocco rustico e informale che merita. Altrimenti, una bella tovaglia fantasia, cpiena di colori sarà la benvenuta. L'importante è che la tovaglia sia grande e che sia possible metterla eventualmente direttamente sull'erba o sulla sabbia, in modo da potervi poggiare sopra tutte le vettovaglie.
Per quanto riguarda le stoviglie, meglio evitare piatti e posate di plastica che inquinano e sono decisamente « out », per orientarsi verso le stoviglie ecologiche biodegradabili fatte in cellulosa di mais o canna da zucchero, acquistabili facilmente su Internet o nei supermercati che vendono anche prodotti per la casa. Oppure, prevedete un menu tutto composto da finger food, stuzzichini da mangiare con le mani e torte salate, in modo che non ci sia bisogno di portare troppe stoviglie.
Prevedete dei sacchetti per la spazzatura, in modo da non
lasciare traccia del vostro passaggio quando avrete terminato il picnic.
Prevedete anche coperte e cuscini per l'eventuale riposino dopo pranzo.


4. Le bevande

Per dissetarsi, l'ideale è l'acqua aromatizzata con menta o limone. Per prepararla scegliete delle bottiglie di vetro trasparente, più estetiche ed ecologiche rispetto a quelle di plastica, in cui metterete dell'acqua liscia o gassata. Inserite poi delle fettine di limone o dei rametti di menta fresca per ottenere un'acqua aromatizzata al limone o alla menta, o mettere entrambi per ottenere un'acqua al limone e menta.
Il tè freddo è un'altra delle bevande dissetanti ideali per il picnic di Pasquetta : preparate abbondante tè verde o nero, a seconda dei votri gusti. Fatelo raffreddare, poi aggiungetevi del succo di limone e zucchero. Mescolate, travasate in una o più bottiglie o in un thermos.
Se desiderate qualcosa di alcolico da bere con moderazione, una bottiglia di vino rosso accompagnerà a meraviglia il picnic, ed avrà inoltre il vantaggio di non dover essere messa in fresco.


5. I
l menu salato
Basta con i classici panini! Il menù per il picnic di Pasquetta dev'essere pratico ma organizzato come un vero pranzo.
Pensate quindi a preparare diverse cose salate da mettere sulla tovaglia : più scelta ci sarà e più il picnic sarà allegro, goloso e riuscito.
La classica torta pasqualina con ricotta e spinaci o ricotta e cariofi, ripiena di uova, oltre ad essere di tradizione è molto pratica per il picnic, come pure il tortano napoletano : una sorta di pane lievitato e sfizioso, farcito con formaggi e salumi.
Per rendere più originale l'insalata di riso, provate a mettere del bulghur, oppure del farro, o ancora della quinoa al posto del riso, basandovi sulla vostra ricetta abituale per il resto degli ingredienti.
La frittata di asparagi è un'idea veloce e di stagione : sbollentate gli asparagi in acqua bollente salata, scolateli e fateli raffreddare, tagliateli a pezzetti non troppo piccoli. Mescolateli alle uova sbattute e preparate la frittata. Una volta arrivati al picnic, servitela tagliata a quadratini o a fettine piccole, in modo che sia facile mangiarla con uno stecchino o con due dita, tipo stuzzichino.
Se vi è avanzata della carne di agnello o di pollo dal prando pasquale della domenica, approfittatene per farne delle polpette che sono sempre gradite sia dagli adulti che dai bambini. Per l'impasto potrete usare quindi la carne avanzata tagliata il più finemente possibile, un pugno di parmigiano, un pugno di verdura cotta a piacere (spinaci, bietole, zucchine...), qualche fettina di prosciutto tritato, un uovo. Amalgamate il tutto, formate le polpette, passatele nella farina e fatele cuocere in padella con olio o anche con del sugo di pomodoro.
Prevedete delle mousse di prosciutto e di tonno da spalmare sul pane casereccio a piacere durante il picnic. Prepararle è semplicissimo : basta frullare della ricotta e del prosciutto cotto tagliato a listarelle o del tonno per ottenere una mousse cremosa, da condire con un goccino di olio d'oliva, sale e pepe. Mettere la mousse in un barattolo di vetro a chiusura ermetica da portare al picnic.
Un'altra idea sempre gradita, facile da preparare e ideale per un picnic è il plumcake salato, da declinare in mille modi.


6. I dolci

Vi è rimasta della Colomba dal pranzo pasquale della domenica ?
Approfittatene e riutilizzatela per preparare un originale tiramisù alla Colomba, sostituendo i savoiardi con quest'ultima.
Alternerete quindi strati di fette di colomba a strati di crema al mascarpone ed otterrete un tiramisù irresistibile ! Preparate questo tiramisù in bicchierini monoporzione, più pratici per il picnic.
Per il trasporto, disponete i bicchierini su un vassoio, avvolgete con la pellicola trasparente in modo che i bicchierini restino bloccati sul vassoio, e riponete in una borsa frigo.
Altri dolci ideali per il picnic sono i muffins, pratici da mangiare e preparabili fino a due giorni prima, oppure i cookies.
Non dimenticate un assortimento di frutta fresca di stagione per rinfrescare il palato.


7. I giochi per i bambini
Per un picnic riuscito, non trascurate l'intrattenimento per i bambini. Scegliete prima di tutto un luogo per il picnic che sia adatto a loro. L'ideale è un parco pubblico attrezzato con area giochi, in modo che i bambini possano divertirsi senza bisogno degli adulti.
Nel vostro cestino mettete anche il classico pallone e delle carte da gioco.
Portate inoltre con voi un assortimento di ovetti di cioccolato che provvederete a nascondere qua e là sul luogo dove svolgerete il vostro picnic. In questo modo organizzerete uan caccia alle uova per i bamabini che si divertiranno moltissimo, oltre ad avere il piacere della ricompensa man mano che troveranno gli ovetti.


8. L'intrattenimento

Per quanto riguarda gli adulti, l'intrattenimento più piacevole sarà quello di chiacchierare insieme. Ma affinché la giornata sia varia, prevedete dei giornali o dei libri e dei giochi di società.
Per un intrattenimento poco ingombrante da trasportare e adatto sia ai bambini che agli adulti, suggeriamo le carte per giocare a UNO oppure quelle per giocare a Memory.


9. Il piano B in caso di pioggia

Il tradizionale picnic di Pasquetta a volte porta con sé anche il cattivo tempo. Ma invece di perdersi d'animo e rinuciare a questo mommento conviviale, organizzatevi in anticipo prevedendo un luogo alternativo e coperto in cui spostare il picnic in caso di pioggia.
Si puo' scegliere la casa di un amico, oppure scegliere un luogo dove ci sia una tettoia o un altro riparo. La scelta più romantica è trovare un luogo con una chiesetta sconsacrata nella quale sia permesso fare il picnic : sarà molto originale condividere il pasto tra le antiche mura.


10. La passeggiata digestiva

Dopo il pasto, prevedete una bella passeggiata digestiva. Nel cestino quindi non dimenticate di mettere la guida dei sentieri del luogo scelto per il picnic, oppure una piantina per potervi orientare facilmente.

Scopri gli altri articoli della Tribù!



Tecniche di cucina

Uova colorate

Siete pronti a colorare le uova per Pasqua?

Commenta questo articolo

La torta al cocco dei sogni Nella foresta